Tofacitinib, capostipite della classe degli inibitori orali della Janus chinasi (JAK), alla dose di 10 mg, ha dimostrato un’efficacia non inferiore a quella di etanercept contro la psoriasi a placche cronica moderata-grave nello studio OPT Compare, di cui sono stati presentati i risultati dettagliati in occasione del congresso annuale dell’American Academy of Dermatology, a Denver.

OPT Compare è il primo dei cinque studi di fase III del programma OPT (Oral treatment Psoriasis Trial) uno dei più ampi programmi di sperimentazione nella psoriasi a placche cronica moderata-grave mai messi in campo fino ad oggi.

In questo trial, tofacitinib 10 mg due volte al giorno (BID) è risultato non inferiore a etanercept 50 mg due volte a settimana (BIW), mentre tofacitinib 5 mg due volte al giorno non ha soddisfatto i criteri di non inferiorità rispetto al biologico.

Inoltre, durante lo studio non sono emerse problematiche nuove di sicurezza a carico del JAK-inibitore.

"OPT Compare è il primo trial di fase III a mostrare la non inferiorità di una piccola molecola orale, tofacitinib, contro un agente biologico iniettivo, etanercept, nella psoriasi. I risultati hanno dimostrato che tofacitinib 10 mg due volte al giorno ha un'efficacia simile a etanercept 50 mg due volte a settimana" ha detto il primo autore dello studio Hervé Bachelez, dell’Università di Parigi.
OPT Compare è uno studio di non inferiorità della durata di 12 settimane, che ha confrontato efficacia e sicurezza di tofacitinib 5 mg e 10 mg BID con etanercept 50 mg BIW, la dose iniziale approvata per etanercept per le prime 12 settimane, e con un placebo per il trattamento di pazienti adulti affetti da psoriasi cronica a placche da moderata a grave.

Nello studio, tofacitinib 10 mg BID è risultato non inferiore a etanercept 50 mg BIW in termini di risposta PASI75 e di risposta PGA. La risposta PASI75 alla settimana 12 è stata del 63,6% nel gruppo trattato con tofacitinib 10 mg BID, 58,8% con 50 mg BIW, 39,5% con tofacitinib 5 mg BID e 5,6% con placebo. La percentuale di pazienti che ha raggiunto una risoluzione completa o quasi completa delle lesioni secondo la valutazione del medico alla settimana 12 è stata del 68,2% con tofacitinib 10 mg BID, 66,3% con etanercept 50 mg BIW, 47,1% con tofacitinib 5 mg BID e 15% con placebo. Tofacitinib 5 mg BID non ha soddisfatto il criterio di non inferiorità, cioè una differenza non superiore al 15%, rispetto a etanercept nella risposta PASI75.

L'efficacia e il profilo di sicurezza di tofacitinib in questo studio sono stati quelli attesi sulla base dei risultati degli studi di fase II. L’incidenza di determinati eventi avversi di particolare interesse nella popolazione studiata, tra cui infezioni gravi, herpes zoster, tumori cutanei diversi dal melanoma ed eventi cardiovascolari è risultata inferiore all'1% e simile per tutti i gruppi in trattamento attivo.

Gli eventi avversi più frequenti nei gruppi in trattamento attivo sono stati le infezioni (più comunemente rinofaringite e infezioni delle vie aeree superiori). Le reazioni nella sede dell’iniezione sono state più frequenti tra i pazienti trattati con etanercept che non tra quelli trattati con tofacitinib e con il placebo, mentre gli aumenti del colesterolo e della creatinfosfochinasi sono risultati più comuni nei pazienti trattati con tofacitinib.

I risultati dettagliati dello studio OPT Compare segnano il completamento del primo trial di fase III su tofacitinib come terapia per la psoriasi. I risultati principali del secondo studio completato, OPT Retreatment (A3921111), sono stati comunicati nell’ottobre scorso, mentre quelli dettagliati saranno presentati in uno dei prossimi congressi del settore. I risultati principali di due dei tre studi rimanenti del programma OPT, OPT Pivotal 1 e OPT Pivotal 2 (A3921078 e A392107), dovrebbero essere disponibili nel secondo trimestre del 2014, e questi quattro studi, oltre a uno studio di estensione a lungo termine, formeranno il pacchetto di studi registrativi che saranno presentati alle autorità regolatorie per chiedere l’indicazione nella psoriasi.

OPT Compare è uno studio multicentrico internazionale, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo, di non inferiorità e della durata di 12 settimane che ha confrontato efficacia e sicurezza di tofacitinib 5 mg e 10 mg BID con etanercept 50 mg BIW e placebo in pazienti adulti con psoriasi a placche cronica moderata-grave che non avevano risposto in modo adeguato, erano intolleranti o presentavano controindicazioni alle terapie sistemiche convenzionali, escludendo quelli già trattati senza successo con un inibitore del fattore di necrosi tumorale (TNF). Al  trial hanno preso parte 1106 pazienti, arruolati in questo studio in 23 Paesi (tre latinoamericani, tre asiatici, 16 europei e uno in Medio Oriente).