Novartis ha annunciato i risultati top line di uno studio testa a testa di fase III che ha dimostrato la superiorità del nuovo anticorpo monoclonale  secukinumab (un anti interleukina 17) verso l’anti-Tnf etanercept. Inoltre,  secukinumab (AIN457) ha raggiunto tutti gli end point primari e secondari.

Lo studio, denominato FIXTURE (the Full year Investigative eXamination of secukinumab vs. eTanercept Using 2 dosing Regimens to determine Efficacy in psoriasis) è un trial randomizzato, in doppio cieco, double-dummy, controllato verso placebo, multicentrico, che ha valutato la somministrazione sottocutanea di secukinumab (AIN457) in1.307 pazienti con psoriasi a placche da moderata a severa.

Lo studio, della durata di 12 settimane, ha confrontato l’efficacia di secukinumab verso etanercept e a 52 settimane ha valutato anche la sicurezza e la tollerabilità dei due trattamenti.
Per le valutazioni sono stati usati indici molto diffusi come il PASI 75 (Psoriasis Area and Severity Index 75) e l’Investigator's Global Assessment (IGA mod 2011), diventati degli standard per la valutazione dei trattamenti anti psoriasi.

I dati completi del trial verranno presentati nel corso di uno dei prossimi congressi medici.

Secukinumab è un anticorpo monoclonale interamente umano che lega specificatamente e in modo rapido l’IL17A, una citochina implicata in diverse patologie immunomediate, inclusa la psoriasi. L'IL17A è prodotta successivamente alla IL23. E' rilasciata dai linfociti Th17 che si differenziano dai linfociti T CD4+ dopo stimolazione con IL23. Il legame di IL17 al proprio recettore stimola il rilascio di TNF e di altre citochine responsabili dell'infiammazione.

L’interesse per l’IL-17a come bersaglio terapeutico nella psoriasi nasce dalla evidenza che i pazienti affetti dalla malattia hanno livelli elevati di questa della citochina proinfiammatoria. Le stesse osservazioni hanno portato a studiare secukinumab anche in altre malattie autoimmuni infiammatorie come l’artrite reumatoide, la spondilite anchilosante e la sclerosi multipla. [6],[7].

BIBLIOGRAFIA
[1] Gaffen SL. Structure and signaling in the IL-17 receptor family. Nat Rev Immunol. 2009; 9(8):556-67.
[2] Ivanov S, Linden A. Interleukin-17 as a drug target in human disease. Trends Pharmacol Sci. 2009; 30(2):95-103.
[3] Kopf M, Bachmann MF, Marsland BJ. Averting inflammation by targeting the cytokine environment. Nat Rev Drug Discov. 2010; 9(9):703-18.
[4] Onishi RM, Gaffen SL. Interleukin-17 and its target genes: mechanisms of interleukin-17 function in disease. Immunology. 2010; 129(3):311-21.
[5] Krueger J, Fretzin S, Suárez-Fariñas M, et al. IL-17A is essential for cell activation and inflammatory gene circuits in subjects with psoriasis. J Allergy Clin Immunol. 2012; 130(1):145-154.
[6] Papp KA, Langley RG, Sigurgeirsson B, et al. Efficacy and safety of secukinumab in the treatment of moderate-to-severe plaque psoriasis: a randomized, double-blind, placebo-controlled phase II dose-ranging study. BJD 2013; 168, pp412-421.
[7] Rich PA, Sigurgeirsson B, Thaci D, et al. Secukinumab induction and maintenance therapy in moderate-to-severe plaque psoriasis: a randomized, double-blind, placebo-controlled, phase II regimen-finding study. BJD 2013;168: 402-411.