Al congresso americano di neurologia sono stati presentati i risultati dell'estensione open-label dello studio Allegro, di fase III, che valuta sia la progressione della disabilità, sia la sicurezza di laquinimod orale attraverso il confronto tra la somministrazione precoce e quella ritardata, nel trattamento della Sclerosi Multipla Recidivante-Remittente (RRMS).

Lo studio mette a confronto l'efficacia di laquinimod nei pazienti che lo hanno assunto per 36 mesi (early-start) con quella rilevata nei soggetti cui è stato somministrato per 24 mesi (delayed-start). Laquinimod è un farmaco orale, da assumere una volta al giorno,  oggetto di studi di fase III per  il trattamento della RRMS.

Degli 864 pazienti che hanno partecipato alla fase iniziale in doppio-cieco del trial ALLEGRO, il 97% ha partecipato all'estensione open-label e l'87% ha completato un anno della fase open-label. Per l'intera durata dello studio (in doppio cieco e open-label), i soggetti trattati precocemente con Laquinimod avevano un minor rischio di progressione della disabilità, rispetto ai pazienti che avevano iniziato tardivamente il trattamento(rischio di progressione della disabilità dell’11.8% vs 16.7%, HR = 0.62, p < 0.0038).


Lo studio, inoltre, supporta un favorevole profilo di sicurezza e tollerabilità di laquinimod nei pazienti affetti da RRMS. Nel corso della fase open-label non sono emerse nuove informazioni sulla sicurezza di laquinimod.

Inoltre, uno studio pre-clinico, condotto su modelli animali, ha dimostrato la capacità di laquinimod di aumentare la mielinizzazione degli assoni e gli oligodendrociti maturi. Queste evidenze suggeriscono le potenziali proprietà rigenerative e anti-infiammatorie di laquinimod.
I risultati di entrambi gli studi saranno condivisi con la comunità scientifica in seguito a un'attenta analisi dei dati.
Laquinimod 
Laquinimod è un immunomodulante orale studiato per il trattamento della SM, da assumere una volta al giorno; agisce a livello del sistema nervoso centrale, con meccanismo d’azione innovativo. Nei modelli animali laquinimod supera la barriera ematoencefalica con conseguente effetto potenziale diretto sull’infiammazione e sulla neurodegenerazione del sistema nervoso centrale.
Il programma di sviluppo clinico, per la valutazione di laquinimod orale nella SM, comprende due studi di fase III denominati ALLEGRO e BRAVO.
Un terzo studio di fase III su laquinimod, CONCERTO, valuterà gli effetti di due dosi del farmaco in sperimentazione (0.6mg e 1.2mg) su un campione composto da circa 1.800 pazienti per un periodo di 24 mesi, dopo il quale i pazienti continueranno con il trattamento attivo (laquinimod) per ulteriore 24 mesi.
L’outcome primario di valutazione sarà la progressione confermata  della disabilità, misurata attraverso l’ Expanded Disability Status Scale (EDSS). Oltre agli studi clinici nella Sclerosi Multipla, laquinimod è attualmente oggetto di studi di fase II nel morbo di Crohn e nel Lupus.

[S41.004] Comparison of Early and Delayed Oral Laquinimod in Patients with Relapsing-Remitting Multiple Sclerosis: Effects on Disability Progression at 36 Months in the ALLEGRO Trial
Giancarlo Comi, Milan, Italy, Douglas Jeffery, Advance, NC, Ludwig Kappos, Basel, Switzerland, Xavier Montalban, Barcelona, Spain, Alexey Boyko, Moscow, Russian Federation, Maria Rocca, Milan, Italy, Massimo Filippi, Milan, Italy.


[P05.197] Therapeutic Laquinimod Treatment Restores Axon Myelination, Callosal Conduction and Motor Deficit in a Chronic Mouse Model of Multiple Sclerosis Spencer Moore, Los Angeles, CA, Gemmy Hannsun, Los Angeles, CA, Jane Yoon, Los Angeles, CA, Rhusheet Patel, Los Angeles, Timothy Yoo, Los Angeles, CA, Anna Khalaj, Los Angeles, CA, Seema Tiwari-Woodruff, Los Angeles, CA