AAA (medicina nucleare) chiude il 2015 con crescita due cifre

Business

Advanced Accelerator Application, gruppo internazionale specializzato in Medicina Nucleare Molecolare (MNM) ha annunciato i dati finanziari del quarto trimestre 2015 e dell'intero esercizio 2015. Il fatturato complessivo per l'intero esercizio conclusosi il 31 dicembre 2015 ha raggiunto 88,6 milioni di euro (96,2 milioni di dollari, con un aumento del 26,8% anno su anno rispetto ai 69,9 milioni di euro (75,9 milioni di dollari riportati complessivamente nel 2014.

Advanced Accelerator Application, gruppo internazionale specializzato in Medicina Nucleare Molecolare (MNM) ha annunciato i dati finanziari del quarto trimestre 2015 e dell’intero esercizio 2015.

Il fatturato complessivo del quarto trimestre del 2015 è stato pari a 22,48 milioni di euro (24,41 milioni di dollari, con un aumento del 14% anno su anno. Il fatturato complessivo per l’intero esercizio conclusosi il 31 dicembre 2015 ha raggiunto 88,6 milioni di euro (96,2 milioni di dollari, con un aumento del 26,8% anno su anno rispetto ai 69,9 milioni di euro (75,9 milioni di dollari riportati complessivamente nel 2014.

La società profonde radici italiane: sede centrale in Italia, presso il Bioindustry Park Canavese, Ivrea e sedi produttive a Venafro (Isernia) e Forli e con headquarter internazionale in Francia, a Saint - Genis – Poully.

Stefano Buono, Chief Executive Officer di AAA, fisico italiano fondatore nel 2002 di AAA, ha commentato: “Il 2015 è stato un anno di capitale importanza per AAA. La Società ha mantenuto il suo trend di decisa crescita del fatturato; l’anno è stato contrassegnato dal conseguimento di due traguardi di rilievo. La conclusione della nostra Offerta Pubblica Iniziale (IPO) e il contemporaneo debutto sul Nasdaq con il ticker “AAAP” e l’annuncio dei risultati incoraggianti del nostro studio clinico registrativo di Fase 3, NETTER-1*, per la valutazione dell’uso terapeutico del nostro  principale farmaco in sperimentazione, Lutathera. Abbiamo inoltre presentato le richieste NDA e MAA, rispettivamente negli Stati Uniti e in Europa, per il prodotto Somakit, che verrà utilizzato come complemento diagnostico per Lutathera.”

Lutathera, il principale farmaco in sperimentazione di AAA è un nuovo trattamento che la società sta sviluppando per la terapia dei tumori neuroendocrini, che costituiscono un bisogno medico a oggi non soddisfatto.

Il Gruppo ha attualmente 18 centri di produzione e ricerca e sviluppo, con uno staff complessivo di oltre 440 persone in 13 Paesi (Francia, Italia, Regno Unito, Germania, Svizzera, Spagna, Polonia, Portogallo, Paesi Bassi, Belgio, Israele, Stati Uniti e Canada).

Conclude Buono: “Nel 2016 abbiamo già raggiunto diversi traguardi importanti per  la crescita della Società e i suoi successi futuri. Con il completamento della richiesta di registrazione di Lutathera presso la FDA e l’EMA e la previsione di ricevere l’autorizzazione regolamentare per Somakit sia negli Stati Uniti sia in Europa, proiettati verso il lancio di entrambi i prodotti, saremo presto in grado di annunciare nuovi sviluppi commerciali.”