Mylan ha siglato un accordo definitivo del valore di $5,3 miliardi per acquisire da Abbott i suoi prodotti farmaceutici a brevetto scaduto, in gergo “branded generics”. Si tratta di marchi importanti e molto noti, come ad esempio l’antiinfiammatorio Brufen, che complessivamente generano un fatturato annuo di $1,9 miliardi. La transazione non prevede alcun esborso di cassa ma la cessione ad Abbott di azioni Mylan.

La notizia è stata ben accolta dalle borse: Abbott guadagna oltre il 2% in pre market al Nyse, mentre Mylan segna un rimbalzo di quasi il 6% al Nasdaq.

L'accordo prevede il trasferimento di queste attività di Abbott a una nuova società pubblica con sede nei Paesi Bassi, e poi la fusione con Mylan di questa società. Abbott riceverà 105 milioni di azioni della nuova Mylan (attuale Mylan più la società olandese), che rappresentano una quota di proprietà pari a circa il 21 per cento.

Mylan fa notare che continuerà ad essere guidata dal suo team attuale e manterrà la sua sede a Pittsburgh, PA.

Il presidente esecutivo di Mylan, Robert J. Coury, ha commentato: "L'acquisizione di questa attività è assolutamente nella giusta direzione” L'accordo comprende oltre 100 specialità farmaceutiche e farmaci generici di Abbott distribuiti nelle aree terapeutiche cardio / metabolica, gastrointestinale, antiinfettivi e respiratorio, Snc / dolore e salute della donne e dell’uomo.

Mylan ha indicato che i prodotti acquisiti comprendono marchi come Creonte, Influvac, Brufen, Amitiza e Androgel, e sono venduti in Europa, Giappone, Canada, Australia e Nuova Zelanda. Le attività in corso di acquisizione comprendono anche una organizzazione di vendita di circa 2000 dipendenti e due stabilimenti produttivi in Francia e Giappone.

Mylan ha osservato che l'operazione, che è stata approvata all'unanimità dal consiglio di amministrazione e dovrebbe chiudersi nel primo trimestre del 2015, raddoppierà i propri ricavi in Europa, stimolando la presenza della società in Italia, Regno Unito, Germania, Francia, Spagna e Portogallo.

La casa farmaceutica ha detto che dall'affare almeno il radddoppio delle vendite in Canada e in Giappone, e una crescita significativa in Australia e Nuova Zelanda. Mylan ha aggiunto che l'acquisto darà anche "una presenza significativa" nella specialità di marca e mercato dei generici in Europa centrale e orientale.