Abbott, l'Europa approva l'acquisizione di Solvay

Business
L'agenzia europea ha affermato di non aver rilevato problemi di antitrust in quanto le sovrapposizioni nel business farmaceutico delle due società sono molto limitate.
L'approvazione della Commissione europea è tuttavia condizionata dalla dismissione del test sulla fibrosi cistica commercializzato da una società controllata da Solvay. In quest'area, in cui è presente anche Abbott, si potrebbe presentare un problema di posizione dominante.
Sembra quindi ben poca cosa, di fronte all'importanza dell'affare, ed è quindi probabile che la questione venga risolta in tempi rapidi.

Lo scorso mese di settembre, Abbott ha comprato la divisione farmaceutica di Solvay per una somma complessiva di 7,6 miliardi di dollari.
Nel 2008 la divisione farmaceutica di Solvay ha generato un fatturato di 2,7 miliardi di euro con farmaci per la terapia dell'ipertensione, anticolesterolo e per la cura del Parkinson.

Tra le due aziende già esisteva una collaborazione sul mercato nord americano per la commercializzazione di Triplix (acido fenofibrico) e Tricor (fenofibrato) entrambi farmaci ipolipemizzanti.

Con questo accordo Abbott potenzia anche la pipeline che si arricchirà di farmaci in sviluppo per il Parkinson e per altre patologie neurologiche. Inoltre, Abbott potrà entrare nel business dei vaccini, adesso in forte espansione. L'accordo aiuterà Abbott anche ad espandersi in alcuni mercati emergenti.

Comunicato della Commissione europea