La società svizzera Basilea Pharmaceutica ha siglato un accordo con la spagnola Almirall cendendole i diritti per la distribuzione in esclusiva del trattamento per l'eczema alitretinoina (Toctino) in 10 paesi europeo più il Messico. 
Per l'Europa, l'accordo riguarda Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Italia, lussemburgo, Olanda, Polonia, Portogallo, Slovacchia e Spagna. In questo modo l'azienda potrà beneficiare delle vendite del farmaco senza effettuare investimenti in  costose reti commerciali. Anche per Almirall è un buon affare vista l'innovatività del farmaco e il suo potenziale commerciale.

Almirall pagherà subito 5 milioni di dollari e Basilea riceverà ulteriori fondi per 11 milioni di dollari al momento del lancio in due mercati chiave, più altri 11milioni per milestones non rese note. Basilea manterrà il diritto a commercializzare il farmaco in questi paesi.
Basilea non ha reso noto il prezzo al quale Basilea cederà il farmaco ad Almirall. Gli analisti della banca d'affari Merrill Lynch stimano che Basilea possa ricevere tra il 44 e il 55% dei ricavi. Dopo il fiasco dell'antibiotico ceftobiprolo, Toctino è il prodotto decisivo per le sorti di Basilea.