Merck Serono ha annunciato che la filiale statunitense EMD Serono ha firmato un accordo con Pfizer e il Broad Institute di Cambridge, in Massachusetts, per l’identificazione del profilo genetico dei pazienti con lupus eritematoso sistemico (LES) e con nefrite lupica (NL) e per l’identificazione di nuovi biomarker allo scopo di sviluppare terapie innovative contro queste patologie.

Attualmente, la maggior parte dei trattamenti disponibili per LES e NL, come corticosteroidi, Fans e immunosoppressori, agisce sui sintomi e non sulle cause patologiche delle due malattie.
Il progetto promosso dalla due società e dal Broad Institute mira alla genetica delle malattie e inizierà con l’analisi di campioni clinici prelevati da pazienti.

Secondo l’accordo, il Broad Institute analizzerà campioni clinici ottenuti da pazienti con LES e NL e utilizzerà le proprie tecnologie biochimiche e di next-generation sequencing e analizzerà le sottopopolazioni di cellule immunitarie dei pazienti per l’identificazione di nuovi biomarker specifici e selettivi per queste patologie, allo scopo di definire popolazioni target per terapie future. Il progetto prevede, inoltre, l’identificazione di molecole chiave coinvolte nelle riacutizzazioni di LES e NL per lo sviluppo di terapie innovative.

In base ai termini dell’accordo, Merck e Pfizer finanzieranno le ricerche e avranno accesso a tutti i dati e alle analisi del Broad Institute. Inoltre, entrambe le società avranno la possibilità di inviare i propri ricercatori presso il Broad Institute per promuovere lo scambio di competenze tecnologiche nell’area della profilazione genetica sperimentale e computazionale.

Il lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia cronica di natura autoimmune, che può colpire diversi organi e tessuti del corpo. Come accade nelle altre malattie autoimmuni, il sistema immunitario produce autoanticorpi che, invece di proteggere il corpo da virus, batteri e agenti estranei, aggrediscono cellule e componenti del corpo stesso, causando infiammazione e danno tissutale. Il meccanismo patogenetico è un'ipersensibilità di III tipo, caratterizzata dalla formazione di immunocomplessi.

La nefrite lupica è un'entità clinico-patologica caratterizzata da un'alterazione della struttura e della funzione renale in corso di LES.