Acorda compra Biotie e si aggiudica i diritti dell'anti Parkinson tozadenant

Business

La biotech americana Acorda Therapeutics ha firmato un accordo da circa 363 milioni di dollari in contanti per acquisire la finlandese Biotie Therapies e accaparrarsi i diritti del farmaco tozadenant per il trattamento della Malattia di Parkinson.

La biotech americana Acorda Therapeutics ha firmato un accordo da circa 363 milioni di dollari in contanti per acquisire la finlandese Biotie Therapies e accaparrarsi i diritti del farmaco tozadenant per il trattamento della Malattia di Parkinson.

L’accordo del valore di 0,2946 euro per azione di Biotie riconosce alla società un premio del 95% rispetto alla valutazione di borsa dello scorso 18 gennaio. La chiusura dell’accordo è prevista per il quarto trimestre di quest’anno.

Secondo Ron Cohen, CEO di Acorda, “attraverso l’affare la società diventa leader nello sviluppo di farmaci contro la Malattia di Parkinson, con tre molecole in fase di sviluppo clinico”.

In uno studio di fase IIb tozadenant ha ridotto i giorni di OFF della malattia quando aggiunto al trattamento con levodopa/carbidopa. Il farmaco, che si somministra per via orale, è un agonista selettivo del recettore A2A dell’adenosina ed è attualmente in fase III di sviluppo clinico. “Gli agonisti del recettore A2A dell’adenosina potrebbero rappresentare la prima nuova classe di farmaci approvati contro il Parkinson negli Stati Uniti negli ultimi 20 anni”, spiega Cohen. La richiesta di approvazione del farmaco negli Usa è attesa per la fine del 2018.

I recettori dell’adenosina A2A sono altamente concentrati nei neuroni encefalinergici pallidostriatali contenenti acido gamma-aminobutirrico (GABA), i quali fanno parte della via indiretta dei gangli della base. Recettori della dopamina ad azione stimolatoria A2 e inibitoria D2 sono compresenti su questi neuroni e modulano l’attività della via indiretta. Pregressi studi di fase II con altri antagonisti A2 (abbandonati però in fase 3) avevano già evidenziato la capacità di queste molecole di ridurre i tempi off nei pazienti con PD.

Nel 2013 UCB aveva firmato un accordo con Biotie Therapies per acquisire i diritti mondiali di tozadenant. Nel 2014 UCB aveva deciso di restituire i diritti mondiali del farmaco a Biotie dopo una rivalutazione della propria pipeline.

In base all’accordo Acorda avrà anche i diritti globali di SYN120, un agonista orale del recettore  5-HT6/5-HT2A sviluppato contro la demenza da Malattia di Parkinson. Il farmaco è attualmente in fase II di sviluppo clinico con il supporto della Michael J. Fox Foundation.
SEZIONE DOWNLOAD