In una nota, Bayer fa sapere che l'acquisizione di Genzyme da parte di Sanofi-Aventis non ha nessun effetto sul precedente accordo tra Bayer e Genzyme per i diritti relativi allo sviluppo congiunto e alla co-promozione  di alemtuzumab per la sclerosi multipla (SM).

Bayer mantiene inalterati i suoi investimenti nello sviluppo di alemtuzumab, assieme all'opportunità di portare ulteriori innovazioni nella comunità SM.

Alemtuzumab è un farmaco oncologico già in commercio per la cura della leucemia linfatica cronica. ma in fase avanzata di sviluppo per la terapia della SM. In questa indicazione i dati disponibili sono molto promettenti e, oltretutto, ottenuti con una singola somministrazione annuale. Sono già disponibili anche dati clinici a 5 anni.

In questa indicvazione, alemtuzumab è attualmente oggetto di valutazione in due studi pivotal di fase III noti come  CARE-MS I e II in cui il farmaco è studiato verso interferone beta-1a ad alte dosi in diverse tipologie di pazienti (naive e già trattati). I due studi hanno già arruolato tutti i pazienti e i dati clinici saranno disponibili nella seconda metà del 2011.