Allergan, nota in tutto il mondo per essere il produttore del Botox, sta cercando in tutti i modi di difendersi da un'acquisizione ostile da parte di Valeant Pharmaceuticals.

Oggi la società americana, in occasione di una comunicazione finanziaria obbligatoria per la legge americana, ha reso noto di essere stata contattata da un'altra società  in merito a una potenziale transazione. L'azienda in questione, secondo voci di mercato, sarebbe Actavis.

Alla fine di aprile, la canadese  Valeant e il fondo di investimento Pershing Square Capital Management, che possiede quasi una quota del 10 per cento in Allergan, hanno fatto un'offerta per  un valore di 47 miliardi dollari per entrare in possesso di Allergan.

Allergan ha combattuto in tutti i modi  l'acquisizione di Valeant perché teme la fine della propria ricerca e massicci licenziamenti e sta cercando di convincere gli investitori che il piano di Valeant per il taglio dei costi è troppo estremo.

All'inizio di ottobre, la Reuters ha riportato che Actavis, che nei mesi scorsi aveva già approcciato Allergan, stava progettando un secondo approccio con un'offerta valore di oltre di $ 200 per azione (Valeant ne ha offerti 191). Prima dell'offerta di Valeant il titolo di Allergan valeva circa 117 dollari per azione.

Pochi giorni fa, Valeant ha detto di essere disponibile ad alzare l’offerta a oltre 59 miliardi di dollari, il 12% in più rispetto ai 191 messi sul piatto a inizio ottobre, quando era stata già migliorata la proposta originaria, pari a 53 miliardi di dollari in contante e azioni.

La scorsa settimana nel corso di una conference call con gli analisti, all’amministratore delegato di Allergan David Pyott è stato chiesto se la società avesse ricevuto un'offerta da un'altra azienda, oltre a Valeant. Lui ha risposto che non poteva commentare "nessuna particolare voce di mercato."

L’investitore William Ackman, che gestisce il fondo Pershing Square, ha richiesto una riunione speciale degli azionisti Allergan per votare sui nuovi membri del consiglio e cercare di afiduciare l’attuale board. Allergan ha fissato la data della riunione per il 18 dicembre.

Allergan, che ha citato in giudizio Valeant e Ackman per insider trading, sarebbe in attesa di prendere una decisione sull’approccio di Actavis e per capire se un giudice della California emetterà un'ingiunzione temporanea per escludere Ackman dal voto nel corso della riunione di dicembre, una seconda fonte vicina alla situazione ha detto.

Se la sentenza andasse contro Allergan, ciò potrebbe spingere Allergan alle trattative con Actavis.. L'udienza sul tema si è svolta martedì scorso e una sentenza è prevista a breve.

Separatamente, Allergan ha confermato che il capo della ricerca e sviluppo David Lawrence ha lasciato l'azienda di recente. La sua partenza ha seguito quella del capo della finanza di Allergan, che ha lasciato questa estate per motivi familiari. Il portavoce ha rifiutato di commentare le e-mail scritte da Lawrence e divulgati come parte di una causa di insider trading.

Le azioni Allergan sono aumentate di 2,83 dollari (+ 1,5%), a 192,89 dollari, circa il 6 per cento sopra il prezzo offerto di Valeant, mentre Actavis ha guadagnato 5,22 dollari, o 2%, a 247,70 dollari. Valeant ha guadagnato 0,3% a $133,37.

Una cosa è certa, anche i piccoli azionisti questa volta dovrebbero festeggiare.