Business

Allergan compra Naurex e si espande nell'area degli antidepressivi ad azione rapida

Allergan, la società farmaceutica nota per la tossina botulinaca (Botox), ma che produce anche antibiotici e trattamenti per l’Alzheimer, ha annunciato l’acquisizione di Naurex per un valore di 560 milioni di dollari. La società dell’Illinois è impegnata nello sviluppo di farmaci antidepressivi ad azione rapida, che agiscono in ore anzichè settimane come i trattamenti attualmente disponibili.

Con l’acquisizione di Naurex e dei suoi farmaci, Allergan spera in futuro di poter evitare che le persone che soffrono di questi disturbi facciano del male a loro stesse, prevenendo i suicidi.

Oltre alla somma iniziale di 560 milioni di dollari, Allergan verserà ulteriori somme al raggiungimento di determinate milestone di sviluppo e regolatorie relative ai due farmaci di Naurex attualmente in fase avanzata di sviluppo clinico.

Questi farmaci hanno dimostrato efficacia nei pazienti con disturbi depressivi maggiori, che non rispondevano alle terapie già esistenti. I risultati dovranno però essere confermati in trial più ampi dove i farmaci dovranno dimostrare l’efficacia anche nella prevenzione dei suicidi.

I due farmaci in questione sono rapastinel, conosciuto anche con la sigla GLYX-13, una molecola da somministrarsi endovena una volta alla settimane, attualmente in fase III di sviluppo clinico, che ha dimostrato negli studi di fase II una efficacia rapida, robusta e sostenuta nei pazienti con disordine depressivo maggiore difficile da trattare, e NRX-1074, un farmaco candidato di nuova generazione, da somministrarsi per via orale, che ha dimostrato un’azione rapida e sostenuta nelle sperimentazioni di fase II.

NRX-1074 e rapastinel  sono entrambi modulatori selettivi del recettore NMDA (N-methyl-D-aspartate). I farmaci hanno dimostrato di essere generalmente ben tollerati, con eventi avversi simili a quelli osservati con gli antagonisti dell’NMDA.

Allergan non è l’unica azienda farmaceutica a volersi affermare nel campo degli antidepressivi ad azione rapida. Johnson & Johnson sta infatti sviluppando una versione da somministrarsi per via inalatoria dell’anestetico ketamina da utilizzarsi nella stessa popolazione di pazienti, ovvero i soggetti con disturbo depressivo maggiore difficili da trattare.

La psichiatria, un’area che molte aziende farmaceutiche avevano abbandonato, sta osservando una rinascita. Lo scorso anno, gli investimenti delle aziende nell’area delle neuroscienze sono triplicati fino a raggiungere i 4,6 miliardi di dollari, il valore più alto negli ultimi dieci anni, secondo la rivista NeuroPerspective. Solo quest’anno, gli investimenti in quest’area hanno toccato i 4,3 miliardi di dollari, senza includere l’accordo di Allergan e Naurex. Tra i beneficiari di queste somme di denaro ci sono aziende farmaceutiche focalizzate nelle neuroscienze come Sage Therapeutics e Intracellular terapie.

L’interesse di Allergan per Naurex e i suoi farmaci era iniziato lo scorso anno quando David Nicholson, a capo della ricerca e sviluppo di Allergan, era venuto a conoscenza delle potenzialità dei farmaci dell’azienda dell’Illinois in un’area, quella della depressione maggiore, in cui per più di 10 anni non erano stati sviluppati nuovi farmaci.

Nel 2004, uno studio condotto sulla ketamina aveva mostrato che questa sostanza era efficace in 12 di 17 pazienti con depressione maggiore che non avevano risposto alle terapie precedenti. Norbert Riedel, CE di Naurex, che era stato anche CEO di Baxter International, era rimasto affascinato da questi risultati. Il problema, però, erano gli effetti collaterali della ketamina, soprattutto dissociazione e allucinazioni. A quell’epoca il ricercatore Joseph Moskal era impegnato ormai da 10 anni nell’identificazione di molecole che agissero sullo stesso recettore della ketamina, l’NMDA.

Riedel reclutò Moskal e i due fondarono l’azienda nel 2008. Per tre anni la società non riuscì a ottenere i fondi necessari per le proprie ricerche, ma nel 2011, Naurex ricevette una somma pari a 18 milioni di dollari da alcuni investitori quali Adams Street Partners, Genesys e Lundbeck. Negli anni successivi gli investitori erano aumentati e la società ricevette altri 38 milioni di dollari e successivamente altri 25 milioni di dollari. Lo scorso anno Naurex ha ricevuto 80 miloni di dollari per un totale di 163 milioni di dollari.

Gli investimenti erano dovuti ai risultati incoraggianti degli studi clinici sui suoi farmaci. La prima molecola sviluppata da Moskal era un farmaco da somministrarsi endovena. Il farmaco era riuscito in 15 minuti ad alleviare i sintomi depressivi in una paziente di 48 anni che non aveva risposto alle terapie già esistenti per la malattia. La paziente era stata trattata successivamente con lo stesso farmaco e i risultati furono sorprendenti. Sembrò, infatti, che il disturbo fosse sparito del tutto. La molecola utilizzata nella donna, GLYX-13, è attualmente in fase III del suo sviluppo clinico, ma il bisogno di ulteriori fondi è stato uno dei fattori che hanno portato alla vendita dell’azienda.

Il futuro della molecola è però limitato dalla difficoltà di somministrazione in quanto è stata sviluppata in una formulazione per uso endovenoso. L’obiettivo ora è quello di sviluppare una nuova formulazione in compresse per facilitare l’uso del farmaco. Moskal è riuscito successivamente a sviluppare una nuova molecola, NRX-1074, con lo stesso meccanismo d’azione ma da somministrarsi per via orale. Il farmaco ha dimostrato in uno studio presentato lo scorso gennaio, di ridurre di sette punti rispetto al placebo i risultati della Hamilton Depression Scale, una scala di misurazione della severità della depressione.

Con la vendita di Naurex, Riedel e Moskal creeranno una società indipendente per la scoperta di nuovi farmaci e manterranno la loro ricerca e sviluppo. La nuova società, che per ora non ha ancora un nome, sarà guidata da Riedel.
Attraverso l’accordo di acquisizione di Naurex, Allergan verserà all’azienda una somma iniziale di 460 milioni di dollari, più 100 milioni di dollari a gennaio 2016 più altre somme al raggiungimento di determinate milestone.

SEZIONE DOWNLOAD