Amgen si espande in Turchia e compra la società Mustafa Nevzat

Business
Amgen ha comunicato di aver siglato un accordo definitivo del valore di $700 mln per l’acquisizione del 95,6% della società turca Mustafa Nevzat Pharmaceuticals, un’azienda privata di proprietà famigliare specializzata in farmaci generici per il settore ospedaliero.

Questa acquisizione consente ad Amgen di espandersi significativamente In Turchia e nei paesi del Medio Oriente, che rappresentano alcuni tra i mercati farmaceutici a maggiore crescita. Il settore farmaceutico turco oggi vale circa 10,8 miliardi di dollari (dati IMS), cioè un pò meno della metà di quello italiano, ed è caratterizzato da una crescita del 7% l’anno.

Mustafa Nevzat Pharmaceuticals  è una società privata a carattere famigliare fondata nel 1923. E’ uno dei più importanti fornitori di farmaci generici per via iniettiva per il settore ospedaliero, soprattutto antibiotici e farmaci oncologici, e realizza un fatturato annuo di circa 200 milioni. L’azienda, che occupa circa 1200 dipendenti,  produce anche principi attivi venduti negli Usa. Negli ultimi 5 anni è cresciuta di oltre il 10% l’anno.

Le vendite di Amgen nel 2011 hanno raggiunto i 15,3 miliardi di dollari (+ 4% sull’anno precedente) ma come tutte le grandi aziende farmaceutiche, anche la società californiana deve affrontare un’aumentata competizione e la scadenza di brevetti importanti (in Usa i brevetti di Epogen e Neupogen scadranno nel 2013).

L’espansione in Turchia fa parte di una strategia di maggiore attenzione di Amgen ai mercati emergenti. In quel paese Amgen aveva stabilito una propria filiale nel 2010 e attualmente commercializza due farmaci. L’acquisizione Mustafa Nevzat darà un immediato impulso alle vendite dei propri farmaci e creerà i presupposti per la vendita di quelli che verranno.
SEZIONE DOWNLOAD