Il Consiglio di Amministrazione di Dompé farmaceutici, una delle principali aziende biofarmaceutiche italiane, ha annunciato che Eugenio Aringhieri, CEO del Gruppo, ricoprirà anche il ruolo di Presidente e Amministratore Delegato di Anabasis, azienda biotech Italiana specializzata nella ricerca e sviluppo di nuove soluzioni terapeutiche nell'ambito delle patologie oculari, acquisita al 100% dal Gruppo Dompé nello scorso mese di febbraio.

Francesco Sinigaglia, manager e imprenditore di consolidata esperienza nel settore farmaceutico, che ha avuto un ruolo determinante nello sviluppo di Anabasis, assumerà il ruolo di Chief Operating Officer della Società, continuando a garantire il suo prezioso supporto per la gestione e la crescita dell’azienda.

Anabasis, fondata nel 1999 da un gruppo di ricercatori italiani, fra i primi a condurre studi sull’impiego del Nerve Growth Factor (NGF) – la cui scoperta è valsa il premio Nobel alla professoressa Rita Levi-Montalcini –  ha sviluppato una formulazione oftalmica di NGF per gli stadi preclinici e clinici di varie patologie che interessano sia la parte anteriore dell'occhio, come la cheratite neurotrofica e la sindrome dell’occhio secco, sia la parte posteriore, come la retinite pigmentosa e il glaucoma.   

Dompé - grazie alla considerevole esperienza nella messa a punto di processi innovativi per la produzione di proteine ricombinanti – ha sviluppato presso l'impianto biotecnologico dell'Aquila un processo stabile idoneo alla produzione su scala industriale di NGF ricombinante umano (rhNGF), fondamentale per poter superare le barriere che hanno ostacolato la realizzazione di nuovi farmaci a base di NGF per la cura di patologie oculari .

Sul fronte clinico, si prevede nel mese di ottobre 2012 l’avvio dello studio clinico di Fase II in pazienti affetti da cheratite neurotrofica.

“Siamo estremamente soddisfatti della recente acquisizione di Anabasis, che si integra e sostiene il piano di crescita del Gruppo, oggi sempre più orientato all’espansione sui mercati internazionali” ha commentato Eugenio Aringhieri CEO del Gruppo Dompé.

“L’apporto di un manager di grande esperienza come Francesco Sinigaglia” ha continuato Eugenio Aringhieri “sarà particolarmente importante per il progetto del nostro Gruppo. La sua solida conoscenza del mercato farmaceutico e le competenze maturate in primarie realtà biofarmaceutiche globali saranno preziose per il perseguimento della nostra strategia di sviluppo in un’area, quale quella oftalmologica, caratterizzata da elevati tassi di crescita e domande di salute prive di una risposta appropriata”.

“Sono fermamente motivato e onorato di poter continuare ad offrire il mio contributo allo sviluppo di Anabasis” ha dichiarato Francesco Sinigaglia, Chief Operating Officer della Società “e sono convinto che, grazie alle capacità industriali di Dompé, Anabasis potrà imporsi rapidamente in un segmento di rilevanza crescente in ambito internazionale e, soprattutto, potrà offrire soluzioni terapeutiche realmente innovative a Pazienti affetti da patologie oculari”.

Anabasis è un'azienda biofarmaceutica privata, basata a Milano, specializzata nello sviluppo di terapie innovative per le patologie oftalmiche. Il focus iniziale della Società è sul Nerve Growth Factor (NGF) per il trattamento di patologie che interessano sia la parte anteriore dell'occhio, come la cheratite neurotrofica (NK) e la sindrome dell'occhio secco, e sia la parte posteriore dell'occhio come il glaucoma. Mentre l'NK è considerata una malattia rara, il glaucoma rappresenta una delle maggiori opportunità di mercato in campo oftalmologico. Queste patologie possono condurre a gravi perdite della vista, se non a completa cecità. Nel gennaio 2011, Dompé è diventata principale azionista di Anabasis acquisendo il 49% delle sue azioni. In seguito, Dompé ha acquisito i diritti mondiali per lo sviluppo e la commercializzazione dell'NGF per la cura dell'NK.