Aringhieri riconfermato alla guida del gruppo biotecnologie di Farmindustria

"Promuovere il valore dell'innovazione farmaceutica, soprattutto biotech, come risposta ai bisogni di salute e come leva competitiva del Sistema Paese". È questa la mission di Eugenio Aringhieri oggi confermato all'unanimità - per il quarto mandato consecutivo - alla Presidenza del Gruppo Biotecnologie di Farmindustria per i prossimi due anni.

“Promuovere il valore dell’innovazione farmaceutica, soprattutto biotech, come risposta ai bisogni di salute e come leva competitiva del Sistema Paese”. È questa la mission di Eugenio Aringhieri oggi confermato all’unanimità - per il quarto mandato consecutivo - alla Presidenza del Gruppo Biotecnologie di Farmindustria per i prossimi due anni.

Laurea in Farmacia, Aringhieri è CEO del Gruppo Dompé e componente della Giunta di Farmindustria.

“Il futuro che ci attende - afferma - è complesso per la velocità della tecnologia che cambia in continuazione i paradigmi. Ma l’Italia ha tutte le carte in regola per giocarsi la partita, grazie alle sue molte eccellenze. E al comparto del farmaco biotech che conta 209 aziende e 282 medicinali in sviluppo nel Paese, molti dei quali per le malattie rare.

Possiamo diventare ancora più competitivi. È necessaria però - conclude Aringhieri - una governance che riesca ad attirare gli investimenti e che consenta sempre più di sviluppare sinergie tra Istituzioni, Industria e Università”.