La giapponese Astellas e l'americana Aveo Pharmaceuticals hanno reso noto di aver raggiunto un accordo del valore massimo di 1,3 miliardi di dollari per lo sviluppo e la commercializzazione dell'anticancro sperimentale tivozanib.

Aveo, società biotech con sede a Cambridge (Massachusetts, Usa) riceverà subito la somma di 125 milioni di dollari mentre la parte restante le verrà riconosciuta solo al raggiungimento di milestones prefissate collegate allo sviluppo regolatorio e commerciale del farmaco.

Tivozanib è un inibitore dei tre recettori (1, 2 e 3) del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF). Ha quindi un'azione antiangiogenetica e agisce sui vasi sanguigni che nutrono i tessuti tumorali inibendone la crescita e di conseguenza affamando il tumore. Attivo per via orale, il farmaco è attualmente in fase III di sviluppo nel carcinoma  a cellule renali. Viene studiato in confronto a sorafenib nel trial TIVO-1, uno studio i cui dati finali saranno disponibili entro il prossimo mese di giugno.