Medimmune, la divisione di AstraZeneca dedicata alla ricerca e sviluppo di farmaci biotech, ha annunciato di aver siglato un accordo con la società cinese WuXi AppTec per formare una joint venture, cioè una società pariteticamente posseduta da entrambe, finalizzata allo sviluppo di farmaci per le malattie autoimmuni e infiammatorie.

Alla base dell’accordo vi è il farmaco sperimentale MEDI5117, un anticorpo interamente umano diretto contro l’interleukina-6, che attualmente si trova nella fase I dello sviluppo clinico in Usa e in Europa. Il farmaco utilizza una tecnologia particolare messa a punto da Medimmune e nota come YTE che consente di aumentare l’emivita del farmaco e dargli pertanto una lunga durata di azione.

In Cina verrà depositata una richiesta di “investigational new drug” dopo la quale sarà possibile iniziare gli studi di  fase I. Le due aziende avranno pari diritti all’interno della joint venture e AstraZeneca avrà l’opzione di acquistare l’intera proprietà del farmaco, per quanto concerne il territorio cinese.

WuXi fornirà il supporto regolatorio, produttivo preclinico e clinico e avrà profitti in linea con gli investimenti effettuati. Medimmune riceverà pagamenti sulla base delle milestones predefinite.

Il fatto che il farmaco venga sviluppato in Cina potrebbe consentirgli di essere registrato con largo anticipo sui tempi normali, fermo restando che studi di fase III che devono ancora essere condotti MEDI5117 dovrà dimostrare di essere efficace e sicuro.

L’interleukina 6 è una citochina pleiotropica che regola le risposte immunitarie e le reazioni infiammatorie e costituisce un importante mediatore di diverse patologie di origine infiammatoria come l’artrite reumatoide. Attualmente vi è già un farmaco in commercio (tocilizumab) che agisce bloccando l’intereukina-6.
L'iperproduzione di IL-6 ha un ruolo importante nelle malattie autoimmuni infiammatorie, come l'artrite reumatoide e l'artrite idiopatica giovanile. Pertanto un farmaco che blocca le azioni di IL-6, può rappresentare una terapia per queste malattie.