AstraZeneca, attraverso la divisione MedImmune, ha acquisito AlphaCore Pharma, società biotecnologica americana che sta sviluppando un nuovo farmaco contro il colesterolo. I dettagli finanziari dell'operazione non sono stati resi noti.

Con l’acquisizione, la società britannica intende rafforzare la propria pipeline in campo cardiovascolare, che insieme all’area metabolica e respiratoria/infiammatoria rappresenta uno dei settori in cui l’azienda è maggiormente focalizzata.

Il candidato farmaco principale di AlphaCore è ACP-501, una lecitina-colesterolo aciltransferasi (LCAT) geneticamente modificata che lo scorso anno ha completato con successo le sperimentazioni cliniche di fase I. Il farmaco dovrebbe essere di aiuto nel controllare i livelli di colesterolo e ridurre il rischio di infarto e ictus. Inoltre, ACP-501 dovrebbe avere un ruolo nella terapia della deficienza famigliare di LCAT, una malattia genetica ereditaria causata dal deficit dell’enzima.