Un portavoce di Astra Zeneca ha dichiarato alla rivista Times Online che, con l'intento di ridurre i costi, l'azienda intende esternalizzare la produzione dei principi attivi dei propri farmaci, i cosiddetti "active pharmaceutical ingredients (APIs)" .

Il progetto è complesso e richiederà alcuni anni per essere completato. La maggior parte della produzione di queste sostanze verrà delocalizzata in Cina e, inevitabilmente, porterà alla chiusura o alla vendita di impianti aziendali già esistenti.

Uno dei primi siti produttivi a fare le spese di questa nuova strategia potrebbe essere quello localizzato in Gran Bretagna, nelle vicinanze di Avlon, dedicato alla produzione di principi attivi per la cura della schizofrenia e la terapia anticolesterolo. Sembra che l'impianto possa essere venduto anche se nessuna decisione definitiva è però ancora stata presa.