Sono cinque i prodotti di punta del colosso tedesco Bayer che ne stanno trainando le vendite: l'anticoagulante Xarelto, il prodotto oftalmico Eylea, i farmaci per la cura del cancro Stivarga e Xofigo e quello per il trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare, Adempas.

Le brillanti prospettive di crescita sono state illustrate agli analisti nel corso dell’incontro “Meet Management” svoltosi oggi a Berlino.

Questi cinque farmaci dovrebbero far entrare nella casse societarie €4 miliardi nel 2015, un fatturato che potrebbe salire fino a €7,5 miliardi. Grazie a questi farmaci e alla tenuta di quelli tradizionali, da qui al 2016 le vendite dovrebbero crescere del 6% annuo per raggiungere un fatturato totale di  €25 miliardi, di cui 15 provenienti dei farmaci da prescrizione e gli altri 10 dai farmaci e dai prodotti consumer. A questi, nel 20’17 si aggiungeranno circa €11 miliardi provenienti dal settore agricoltura. Come noto, l’azienda  intende dismettere la divisione dedicata alle materie plastiche.

"Le prospettive per il business dell'healthcare sono particolarmente positive grazie ai cinque prodotti lanciati di recente" ha dichiarato il Chief Executive Officer Marijn Dekkers.

L’anticoagulante orale Xarelto ha raggiunto una quota di mercato mondiale del 32 per cento, davanti a Pradaxa di Boehringer ed Eliquis di Bristol- Myers Squibb." Il potenziale di vendita di circa € 3,5 miliardi sembra molto, molto fattibile ", ha detto Dekkers, che ha in programma di lasciare l’azienda alla fine del 2016 .

Questa positiva congiuntura, unita agli effetti dello spin-off e alla successiva quotazione del business della plastica, ha permesso a Bayer di migliorare l'outlook sulla profittabilità, con l'Ebitda che dovrebbe essere nel range ora tra il 29% e il 31% dei ricavi rispetto al 27,5% del 2014.

Sembra proprio che la gestione Dekkers stia portando i suoi frutti. Il top manager ha deciso di rifocalizzare la big di Leverkusen sul settore salute e dei prodotti per l'agricoltura, non disdegnando una serie di acquisizioni (per esempio il Consumer Care di Merck) che hanno permesso al Gruppo di acquisire notevoli quote di mercato a livello globale.