Bayer rivede al rialzo le previsioni di vendita, azione in crecita

Deciso rialzo del titolo Bayer sulla Borsa di Francoforte sulla scia degli obiettivi in rialzo su ricavi e utili previsti nei prossimi anni. L'azione del colosso farmaceutico e chimico tedesco oggi segna un rialzo di quasi 2 punti percentuali (+1,9%). I critici dell'acquisizione di Monsanto da parte di Bayer, costata $66 miliardi, avevano detto che così facendo si sarebbero sminuite le ambizioni dell'azienda tedesca nel settore farmaceutico. Pare non sia proprio così.

Deciso rialzo del titolo Bayer sulla Borsa di Francoforte sulla scia degli obiettivi in rialzo su ricavi e utili previsti nei prossimi anni. L'azione del colosso farmaceutico e chimico tedesco oggi segna un rialzo di quasi 2 punti percentuali (+1,9%).

I critici dell’acquisizione di Monsanto da parte di Bayer, costata $66 miliardi, avevano detto che così facendo si sarebbero sminuite le ambizioni dell’azienda tedesca nel settore farmaceutico. Pare non sia proprio così.

Oggi l’azienda ha freso nota una revisione  delle proprie prospettive nel settore die farmaci e ha rivisto al rialzo le previsioni per i nuovi farmaci lanciati negli ultimi anni che possono raggiungere e superare un fatturato di €10 miliardi.

Questo è un grande balzo dal precedente obiettivo fissato da Bayer in  € 7,5 miliardi di euro. I farmaci su cui l’azienda punta il proprio sviluppo sono l’anticoagulante Xarelto, il farmaco per la degenerazione maculare Eylea, Adempas la terapia dell'ipertensione arteriosa polmonare e gli anti cancro Stivarga e Xofigo.

Entro la fine del 2018, questi 5 prodotti dovrebbe aiutare la sua unità farmaceutica a generare una crescita media annuale delle vendite di circa il 6%. Nello stesso anno, la Bayer sta cercando di aumentare il suo margine EBITDA per l'attività farmaceutica al 32-34 %.

E il nuovo CEO di Bayer, Werner Baumann, è fiducioso anche nella pipeline. Sei dei farmaci che devono essere lanciati nei prossimi anni hanno un potenziale di vendita combinato di almeno € 6 miliardi di euro. Tra i nuovi candidati farmaci troviamo un prodotti per nefropatia diabetica, insufficienza cardiaca cronica e cancro alla prostata.

E la pipeline farmaceutica che invece preoccupa alcuni analisti finanziari, non troppo entusiasta dell'affare con Monsanto. Come ha scritto la scorsa settimana Ronny Gal di Bernstein, la fusione è una "occasione persa per costruire la pipeline farmaceutica." Bayer non ha i soldi per investire sia in scienza delle colture e farmaceutica” dice Gal e le scadenze brevettuali si avvicinano.
Craig Smith della BMI Research ha espresso preoccupazioni simili, avvertendo che "questo accordo potrebbe significativamente indebolire la" "capacità di Bayer di crescere nel farmaceutico" - soprattutto se si considera che la società di Leverkeusen spende già meno rispetto ai suoi concorrenti Big Pharma.

Bayer oggi ha fatto sapere di prevedere un miglioramento significativo delle vendite e della profittabilità in tutti i suoi business. "Siamo ottimisti sugli sviluppi di Bayer nel medio termine e abbiamo per questo fissato target ambiziosi", ha detto il gruppo tedesco.

Per il consumer health care, entro la fine del 2018l’azienda prevede una crescita media annuale delle vendite compresa tra il 4% e il 5%. L'azienda vuole anche " continuare a crescere il business della salute degli animali", una divisione che è spuntato in voci di dismissione quasi costante nel corso degli ultimi anni.