Bayer si espande nell'area della contraccezione

Business
Bayer, il gruppo tedesco della chimica e farmaceutica, ha annunciato di avere siglato un accordo per acquisire la società americana produttrice di dispositivi contraccettivi Conceptus per una cifra pari a 1,1 miliardi di dollari (pari a circa 852 milioni di euro) in contanti.

In base all’accordo, gli azionisti di Conceptus riceveranno 31 dollari per azione in contanti. Si tratta di un premio del 20% rispetto alla chiusura della società statunitense pari a 25,90 dollari dello scorso 26 aprile. La chiusura dell'operazione è prevista entro la metà del 2013.

Lo scorso anno, il business dell’area di Bayer per la salute della donna ha registrato un fatturato di 3,15 miliardi di euro (4,1 miliardi di dollari) soprattutto grazie alle vendite della pillola anticoncezionale Yasmin e del dispositivo intrauterino Mirena.

Nel 2012, Conceptus, che produce contraccettivi non-ormonali permanenti da inserire nelle tube di Falloppio, ha registrato un EBITDA (in pratica il margine prima delle tasse e degli ammortamenti)  di 28,2 milioni di dollari e vendite per 141 milioni di dollari.
La società americana ha previsto per il 2013 un EBITDA tra i 34 e i 37 milioni di dollari su un fatturato compreso tra i 155 e i 159 milioni di dollari.

Secondo Marijn Dekkers, CEO di Bayer, l’accordo con Conceptus è l’ultimo di una serie di piccole e medie acquisizioni. Lo scorso settembre, infatti, l’azienda acquisito la divisione Animal Health di Teva per 145 milioni di dollari e la società AgraQuest per lo sviluppo di batteri contro le malattie delle piante per 425 milioni di dollari.