La società farmaceutica biotech per la prima volta nella selezione dei “Best Workplace” in Italia e prima nel suo settore per la categoria delle imprese con meno di 500 dipendenti. Nell’ultimo anno quasi raddoppiato il numero dei dipendenti; nel 2013 continuano le assunzioni in previsione dei nuovi lanci.


Biogen Idec Italia è entrata nella classifica dei Best Workplaces 2013, nella categoria aziende italiane fino a 500 dipendenti, partecipando per la prima volta alla selezione. In Italia dal 1997 e divenuta società indipendente dal settembre 2011, l’azienda è la sede italiana di una delle realtà biotech più all’avanguardia nei settori della neurologia – con una posizione di leadership indiscussa nell’ambito della Sclerosi Multipla – immunologia ed emofilia. 


L’indagine, condotta dal Great Place to Work® Institute Italia, società di ricerca e consulenza manageriale che ha base negli Stati Uniti e uffici internazionali in tutto il mondo, è realizzata per individuare le migliori società in cui lavorare in Italia.


Al suo primo anno di partecipazione, Biogen Idec Italia si è classificata fra i “Best Workplaces”, distinguendosi tra tutte le aziende esaminate per la particolare sintonia dei dipendenti con la cultura aziendale. Il 99% ha infatti affermato nella survey di essere orgoglioso di far parte dell’azienda, il 93% ha dichiarato di essere lieto di poter contribuire tramite il lavoro svolto al benessere della comunità, mentre l’89% dei dipendenti indica un forte senso di “squadra o famiglia” come tratto distintivo della vita aziendale.


Anche l’attenzione alle “pari opportunità”è una caratteristica dell’azienda riconosciuta dal 99% dei dipendenti: di fatto con il 65% dei dipendenti di sesso femminile,  il 40% di giovani nella fascia di età fra i 26 e i 34 anni tra il personale di sede e un Management Team formato per il 60% da “quote rosa”, Biogen Idec Italia ha  un posizionamento distintivo nel panorama delle aziende farmaceutiche operanti in Italia.


“Siamo fieri del risultato raggiunto che suggella un anno particolarmente significativo nella vita aziendale: abbiamo creato una nuova azienda, ci siamo dati una nuova sede, il numero dei dipendenti è quasi raddoppiato, ma soprattutto – ha dichiarato Giuseppe Banfi, Amministratore Delegato–  abbiamo promosso un profondo cambiamento culturale, innestando un forte spirito imprenditoriale, facilitato da una struttura piatta e organizzata per processi. E’ stato poi facile per noi trovarci in piena sintonia con i valori della nostra casa madre e quindi integrarci rapidamente nel network delle affiliate. Alla luce di cambiamenti così importanti, – ha sottolineato Giuseppe Banfi – constatare l’apprezzamento delle nostre persone è per noi un riscontro estremamente gratificante del valore riconosciuto alla nostra azienda.”