La multinazionale americana Bristol-Myers Squibb ha reso noto di avere approvato un piano di ristrutturazione che prevede una riduzione di 840 posti di lavoro, pari al 3% della forza lavoro mondiale che in totale consta di 28mila dipendenti. Non è ancora noto quali saranno le parti dell'aziende interessate al piano che sarà attuato nei prossimi 6 mesi.

Negli ultimi anni l'azienda è molto cambiata e ha radicalmente mutato il suo profilo, da azienda per farmaci per il medico di famiglia ad azienda orientata alle specialità medicinali per settori specialistici.  Ciò ha determinato anche una forte ristrutturazione e i dipendenti, che nel 2007 erano 41mila, sono scesi drasticamente. Inoltre, tra il 2011 e il 2013, l'azienda perderà la copertura brevettuale per Plavix, Abilify e Avapro e sarà così esposta alla competizione con i farmaci generici.