Bristol-Myers Squibb fa sua la biotech Cardioxyl, affare potenziale da oltre $2 miliardi

Business

Bristol-Myers Squibb ha firmato un accordo definitivo per l'acquisizione della compagnia farmaceutica americana Cardioxyl Pharmaceuticals attraverso un affare del valore potenziale di oltre $2 miliardi.
La transazione, che comprende pagamenti immediati e a breve termine per circa $300 milioni, darà Bristol-Myers Squibb il pieno diritto sul farmaco sperimentale CXL-1427, un donatore di anione nitrossile (HNO), che adesso si trova in Fase II di sviluppo come trattamento per via endovenosa per l'insufficienza cardiaca acuta scompensata.

Bristol-Myers Squibb ha firmato un accordo definitivo per l'acquisizione della compagnia farmaceutica americana  Cardioxyl Pharmaceuticals attraverso un affare del valore potenziale di oltre $2 miliardi.

La transazione, che comprende pagamenti immediati e a breve termine per circa $300 milioni, darà Bristol-Myers Squibb il pieno diritto sul farmaco sperimentale CXL-1427, un donatore di anione nitrossile (HNO), che adesso si trova in Fase II di sviluppo come trattamento per via endovenosa per l'insufficienza cardiaca acuta scompensata. L'accordo comprende anche eventuali pagamenti di sviluppo, di regolamentazione e di milestone di vendita fino ad altri $ 1,78 miliardi.

"L'acquisizione di Cardioxyl rafforza la pipeline di Bristol-Myers Squibb nello scompenso cardiaco con un asset di Fase II che ha il potenziale per cambiare il decorso della malattia piuttosto che limitarsi a curare i sintomi", ha commentato Francis Cuss, direttore scientifico di Bristol-Myers Squibb.

La casa farmaceutica ha precisato che, nelle fasi di  sperimentazione preclinica e i primi dati clinici, CXL-1427 ha dimostrato di migliorare la funzione cardiaca senza alterare la frequenza cardiaca o il consumo di ossigeno. Bristol-Myers Squibb ha osservato che i trattamenti attualmente disponibili per l'insufficienza cardiaca scompensata acuta che migliorano la funzione cardiaca e aumentano anche la frequenza cardiaca e il consumo di ossigeno, risultando associate a un aumentato rischio di ischemia, aritmie e mortalità.

L'operazione, approvata dai consigli di amministrazione di entrambe le società, si prevede di chiudere entro la fine dell'anno. Bristol-Myers Squibb ha stimato che l'acquisizione deprimere utili per l'intero anno di circa $ 0,12 per azione.

Diversi studi dimostrano che i donatori di anione nitrossile (HNO), il prodotto della riduzione di un elettrone dell’ossido nitrico (NO), posseggono effetti cardiovascolari differenti da quelli dell’NO. Diversamente dalla maggior parte degli agenti inotropi monofosfato ciclico (cGMP) oggi in uso, i donatori di HNO hanno effetti simili in cuori normali e scompensati . La loro capacità combinata di aumentare la funzione cardiaca e al contempo di ridurre le pressioni venose ne ha suggerito una potenziale utilità come trattamento dello scompenso cardiaco. I meccanismi sottostanti l’azione cardiaca dell’HNO restano finora sconosciuti.
SEZIONE DOWNLOAD