Continua il processo di focalizzazione di Bristol-Myers Squibb sul core business dei farmaci specialistici. La multinazionale americana ha appena concluso la vendita dei diritti in Asia sui propri farmaci OTC alla giapponese Taisho Pharmaceutical. La transazione vale  $310 milioni.
Più precisamente, Bristol ha venuto per 160 milioni di dollari i diritti nel mercato asiatico su una serie di prodotti da banco, inclusi gli analgesici  Tempra e Counterpain, e per altri 150 milioni il 98% delle azioni della propria filiale indonesiana.

Per  Taisho, che è il più grosso produttore nipponico di farmaci OTC, si tratta di un ingresso in grande stile nel mercato asiatico dei farmaci da banco. Taisho, che ha un giro d'affari di circa 2,8 miliardi di dollari, intende  utilizzare la filiale indonesiana di BMS come nucleo per l'espansione in altri paesi asiatici, dove finora si era limitata a vendere bibite energetiche.
Taisho non è nuova a questo genere di accordi. Nel 2002 aveva acquisito da  Procter and Gamble la linea di prodotti Vicks, indicati per cura della tosse e il raffreddore. Le sue vendite al di fuori del Giappone sono però ancora molto modeste, meno del 10% del giro d'affari.
Per BMS si tratta del settimo accordo di questo tipo dopo la vendita di ConvaTec, società specializzata nella cura delle ferite e quella del proprio business OTC in Giappone a Lion Corp.