Nella causa sui diritti per i farmaci contro l'artrite reumatoide che contrappone Abbott e Centocor, società controllata da Johnson & Johnson, il primo round l'ha vinto Centocor. E non è una partita da poco in quanto un giudice federale ha condannato Abbott a pagare a Centocor 1,7 miliardi di dollari per aver utilizzato per lo sviluppo di Humira brevetti la cui proprietà  condivisa fra Centocor e la New York University.

Abbott, invece sostiene che Humira è stato sviluppato con tecnologie proprie, utilizzando materiale genetico di derivazione interamente umana, a differenza di Centocor che per Remicade era partita da materiale biologico murino. Abbott si è detta quindi sorpresa e ha già fatto sapere che ricorrerà in appello.
Nel 2001 per l'acquisizione di Knoll Pharmaceuticals Abbott aveva speso quasi 7 miliardi di dollari, soprattutto per appropriarsi di Humira.
Humira e Remicade sono farmaci di grande successo commerciale. Lo scorso anno Humira ha generato vendite per 4,5 miliardi di dollari, mentre Remicade ha registrato vendite complessive per quasi 6 miliardi di dollari ($3,75 incassati da J&J e 2,12 da Schering Plough).