Business

Chiesi si ricertifica per la sostenibilità e fissa gli obiettivi di azione entro il 2025

Il movimento B Corp, nato per aiutare le aziende a creare un equilibrio tra profitto e scopo, cresce di giorno in giorno. Ad oggi, sono oltre 5.700 le realtà imprenditoriali, parte del movimento, che hanno deciso di sottoporsi, tramite un ente terzo, imparziale e in grado di dare più valore alle azioni che alle parole, alla rigorosa valutazione del proprio impatto sociale e ambientale. In tal senso, Chiesi rinnova il proprio impegno verso la creazione di una comunità di imprese che credono nel perseguimento di un diverso tipo di economia, inclusiva, equa e rigenerativa.

Il movimento B Corp, nato per aiutare le aziende a creare un equilibrio tra profitto e scopo, cresce di giorno in giorno. Ad oggi, sono oltre 5.700 le realtà imprenditoriali, parte del movimento, che hanno deciso di sottoporsi, tramite un ente terzo, imparziale e in grado di dare più valore alle azioni che alle parole, alla rigorosa valutazione del proprio impatto sociale e ambientale. In tal senso, Chiesi rinnova il proprio impegno verso la creazione di una comunità di imprese che credono nel perseguimento di un diverso tipo di economia, inclusiva, equa e rigenerativa.

"La decarbonizzazione è un passo essenziale che crediamo tutte le imprese debbano compiere per arrivare ad un’economia globale equa e rigenerativa. La sopravvivenza dell'umanità dipende da questo”, ha commentato Maria Paola Chiesi, Shared Value & Sustainability Head del Gruppo Chiesi. “Sappiamo che non si tratta di un percorso facile, se vogliamo avere un impatto misurabile e reale dobbiamo impegnarci con miglioramenti continui in tutte le sfere aziendali."

Tutte le 30 Filiali di Chiesi, comprese le nuove entrate nel Gruppo, come Australia, Svizzera e Canada, hanno contribuito con successo al percorso di ricertificazione B Corp. Una delle principali differenze rispetto alla prima certificazione del 2019 è che Chiesi ha dovuto verificare la propria conformità ai nuovi requisiti minimi B Corp per il settore farmaceutico, adottati dal B Lab nel 2021.

"La ricertificazione B Corp è il risultato del lavoro di squadra che le nostre 6.000 persone svolgono ogni giorno per migliorare la qualità di vita delle persone, in modo responsabile verso la società e l'ambiente. Ci sentiamo privilegiati ad essere parte di un movimento di persone che utilizzano il business come forza positiva", ha commentato ancora Maria Paola Chiesi. "Per noi la sostenibilità deve essere parte integrante di tutte le nostre attività e deve essere condivisa con la nostra catena del valore, compresi i partner, i colleghi e i competitor. Non avremo successo finché non uniremo le forze e lavoreremo insieme. Pietre miliari come la ricertificazione servono a segnare i nostri progressi e a ispirarci verso un miglioramento continuo, puntando a obiettivi sempre più ambiziosi".

Nell’ambito del processo di ri-certificazione, B Lab ha prodotto un report delle verifiche effettuate nei siti in Italia, Stati Uniti e Canada, dove ha commentato: “Il Gruppo Chiesi ha apportato numerosi miglioramenti ai prodotti e ai processi per ridurre l'impatto delle attività aziendali sull'ambiente. Ad esempio, investimenti significativi nello sviluppo di inalatori pressurizzati a bassa emissione di carbonio. Il team è rimasto colpito dalla consapevolezza e dall'impegno profuso nell'implementazione di pratiche ambientali così innovative. In particolare, l'azienda misura formalmente gli Scope 1, 2 e 3 delle emissioni di gas a effetto serra, che sono al di sopra degli standard del settore. Esprimiamo il nostro plauso per la leadership dell'azienda e attendiamo di scoprire le ulteriori azioni che verranno sviluppate e implementate in vista della prossima ricertificazione dell'azienda nel 2025”.

Oltre a evidenziare i principali risultati raggiunti dal Gruppo in termini di impatto sociale e ambientale, il percorso di ricertificazione ha portato all’attenzione dell’azienda una serie di miglioramenti da realizzare nei prossimi anni. Questo traguardo rappresenta, infatti, un nuovo punto di partenza per definire un piano di miglioramento triennale, per essere pronti alla ricertificazione del 2025.

Le aziende certificate B Corp si impegnano per avere una visione a lungo termine, valutando tutte le sfide e le opportunità future, assumendosi la responsabilità dell'impatto delle proprie scelte. Inoltre, le B Corp si impegnano legalmente a portare benefici non solo agli azionisti, ma a tutti gli stakeholder aziendali: dipendenti, clienti, comunità e ambiente.

Coerentemente, nel 2018 Chiesi ha deciso di modificare il proprio statuto adottando il nuovo status legale di Benefit Corporation in Italia (Società Benefit) e negli Stati Uniti, mentre dal 2021 lo è anche in Francia (Societé à mission). Lo statuto di Chiesi è stato integrato nel 2022 per includere anche l'impegno a raggiungere un'economia a zero emissioni, in linea con gli obiettivi dell'Accordo di Parigi sulla neutralità climatica. Il Gruppo punta a raggiungere zero emissioni entro il 2035, mettendo in atto un piano dettagliato, con tappe chiare e misurabili per la riduzione delle emissioni.

Per rafforzare e ricordare le ambizioni e gli obiettivi che l’azienda con le “sue” persone porta avanti, oggi tutto il mondo Chiesi celebra il “We Act Day” (We Actively Care for Tomorrow), un evento annuale che racconta l’impegno del Gruppo per la sostenibilità. Quest'anno l’appuntamento vede il coinvolgimento di tutte le 30 filiali Chiesi.