Da una costola di Bayer prenderà il via il quarto produttore europeo di prodotti chimici. In questa società, che presto sarà quotata in borsa e cui è stato dato il nome di Covestro, sono  confluite le attività di Bayer che prima erano nella divisione MaterialScience.

Bayer MaterialScience - e quindi adesso Covestro- è tra i principali produttori mondiali di polimeri high tech.

Il collocamento in borsa  è previsto nel quarto trimestre. Bayer punterebbe a raccogliere circa 2,5 miliardi di euro. Inizialmente, attraverso una offerta pubblica iniziale o IPO (dall'inglese initial public offering), sarà quotato in borsa solo un quarto circa della società, con l’obiettivo di raccogliere circa €2,5 miliardi. Il valore complessivo della società è stimato quindi in circa €10 miliardi ma le cifre esatte dipenderanno dalle condizioni di mercato.

La società sarà quotata attraverso l’emissione di nuove azioni il cui ricavato della cui vendita servirà per ridurre il debito di Bayer portandolo a circa 2,5-3 volte l’EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization, che in pratica corrisponde al margine lordo).

Covestro è leader di mercato in molti settori, fra cui le materie prime per il poliuretano, i rivestimenti poliuretanici, i policarbonati e i poliuretani termoplastici. Nel 2014 questa divisione di Bayer ha generato vendite per 11,651 miliardi di euro (+3,6% sull'anno precedente).

In Italia, Covestro ha una presenza di un certo peso. Oltre alla sede di Milano, ci sono i due stabilimenti produttivi situati a Filago, in provincia di Bergamo, e a Nera Montoro, in provincia di Terni. A Filago si producono polimeri e con un centro colori che rifornisce tutta Europa. A Nera Montoro si producono lastre alveolari in policarbonato utilizzate per coperture industriali nell'edilizia civile e industriale. Complessivamente, in Italia l’azienda occupa circa 300 persone.

Bayer aveva annunciato l’intenzione di scorporare le attività nella plastica già un anno fa, per  di concentrarsi interamente su farmaceutica, medicina veterinaria e pesticidi agricoli.