Dermatite atopica, accordo da $1mld fra Novartis e Galapagos per nuovo anticorpo monoclonale

Novartis ha annunciato di aver siglato un accordo di licenza esclusiva con Galapagos e MorphoSys per i diritti di sviluppo e commercializzazione globale di MOR106, un farmaco sperimentale in sviluppo per la dermatite atopica e per tutte le altre potenziali indicazioni del prodotto.

Novartis ha annunciato di aver siglato un accordo di licenza esclusiva con Galapagos e MorphoSys per i diritti di sviluppo e commercializzazione globale di MOR106, un farmaco sperimentale in sviluppo per la dermatite atopica e per tutte le altre potenziali indicazioni del prodotto.

In base all'accordo, Novartis effettuerà un pagamento anticipato di 95 milioni di euro (110 milioni di dollari) a Galapagos e MorphoSys, e le due società potranno ricevere pagamenti supplementari fino a 850 milioni di euro (987 miliardi di dollari).

L'anticorpo monoclonale sperimentale MOR106 è diretto contro IL-17C, che secondo Novartis ha dimostrato i primi segni di efficacia in uno studio di Fase Ib. Novartis si farà carico di tutti i futuri costi di ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione per la MOR106, compreso lo studio di Fase II IGUANA in corso nei pazienti affetti da dermatite atopica e uno studio in fase iniziale per valutare una formulazione sottocutanea della terapia.

Questo sarà il secondo farmaco per la dermatite atopica presente nella pipeline di Novartis, che si aggiungerà a ZPL389, un farmaco in fase II per l’eczema  acquisito con il buyout di Ziarco alla fine del 2016.

Novartis che si occuperà di tutti i futuri costi di R&S, produzione e commercializzazione, mentre MorphoSys e Galapagos continueranno a partecipare sia ai test in fase iniziale sia a tutti i futuri test per supportare lo sviluppo di MOR106 in questa indicazione.

L'arena della dermatite atopica, non è a corto di concorrenza, da Eucrisa (crisaborole)  di Pfizer a Dupixent (dupilumab) di Regeneron e Sanofi, quest'ultimo viene già considerato un farmaco del fatturato annuo potenziale di $5 miliardi.

"Questa collaborazione con Novartis ci permetterà di accelerare e ampliare lo sviluppo di MOR106 al di là del nostro attuale focus sulla dermatite atopica e di sfruttare al massimo il potenziale di MOR106. I dati dei modelli preclinici e le analisi delle espressioni suggeriscono che il target di MOR106 potrebbe essere coinvolto in altre malattie, il che giustifica l'espansione del programma di sviluppo", ha affermato Simon Moroney, CEO di MorphoSys.