Dal 19 dicembre 2014 Dieter  Hamprecht è il nuovo Amministratore Delegato di Boehringer Ingelheim Research Italia. Tedesco, 46 anni, ha conseguito il Ph.D. in chimica presso la Ludwig-Maximilians-University di Monaco ed un post-dottorato di ricerca presso l’Imperial College for Science, Technology and Medicine di Londra.

Boehringer Ingelheim Research Italia rappresenta l’impegno di Boehringer Ingelheim nella ricerca pre-clinica sul territorio italiano. La società è impegnata nell'identificare Nuove Entità Chimiche al fine di contribuire al miglioramento della qualità di vita dei pazienti che soffrono di disturbi afferenti al Sistema Nervoso Centrale, all’Area Cardio-Metabolica e all’Area Respiratoria. Il gruppo, che impiega circa 40 persone, ha un’esperienza pluriennale in “discovery chemistry”.

Dopo una decennale esperienza di ricerca in GSK, all’estero e in Italia, nel 2009 Hamprecht approda a Milano come Group Leder in BI Research Italia, società autonoma di ricerca del Gruppo tedesco, impegnata a livello internazionale nella ricerca pre-clinica, con particolare interesse verso l’identificazione di nuove entità chimiche per patologie che riguardano principalmente il sistema nervoso centrale, l’area cardio-metabolica e quella respiratoria.

Hamprecht subentra a Riccardo Giovannini, che dopo sette anni di successo alla guida del centro di ricerca di Milano, resta nel gruppo andando  a ricoprire il ruolo di Medicinal Chemistry Director a Biberach, in Germania

“Sono orgoglioso – ha commentato Hamprecht - di poter guidare un gruppo che partecipa in modo significativo alla Ricerca e Sviluppo di nuovi farmaci a livello internazionale. Solo negli ultimi due anni, infatti, BI Research Italia ha sintetizzato oltre 19.000 molecole, 7 delle quali hanno raggiunto lo sviluppo pre-clinico, con l’obiettivo di identificare nuove entità chimiche che possano contribuire al miglioramento della qualità della vita dei pazienti.”