Dompé farmaceutici e Axxam hanno annunciato il rinnovo della collaborazione finalizzata alla ricerca e allo sviluppo di nuovi farmaci in grado di modulare l'attività biologica di un'importante famiglia di recettori di membrana (GPCRs) e di canali ionici.
Le due aziende lavoreranno insieme su programmi comuni che prevedono la selezione del target biologico, la messa a punto di saggi specifici, il disegno razionale e la sintesi di farmaci fino alla completa caratterizzazione preclinica e clinica. Dompé porterà nei programmi la propria esperienza nella progettazione e sintesi di librerie di molecole proprietarie indirizzate verso i target di interesse, oltreché nello sviluppo preclinico e clinico di nuovi principi attivi.

Axxam contribuirà con le proprie competenze e tecnologie proprietarie nello  sviluppo di saggi specifici per la identificazione e la caratterizzazione di nuovi principi attivi. Axxam, inoltre, metterà a disposizione l'ampia libreria di composti chimici razionalmente selezionati e le proprie tecnologie per lo screening di modulatori di GPCRs e canali ionici.

Il numero dei target, le patologie e le aree terapeutiche associate, oltreché i termini finanziari e dell'accordo di ricerca non sono stati divulgati dalle aziende.
Axxam è una società italiana che nasce nel novembre 2001 in seguito a uno spin-off dal Gruppo Bayer di un'unità di ricerca operante nel Parco Scientifico Biomedico del San Raffaele di Milano, dove la società ha mantenuto la propria sede. L'azienda, che occupa circa 70 persone, ha competenze e tecnologie nelle prime fasi della ricerca per l'identificazione e caratterizzazione di nuovi principi attivi per applicazioni in tutti i principali settori delle scienze della vita, quali farmaceutica, agro-chimica, fragranze ed aromi, alimenti e bevande, cosmetica.