Business

Eisai taglia 450 posizioni negli Stati Uniti

La giapponese Eisai ha annunciato un consistente piano di ristrutturazione che ha come principale obiettivo la filiale americana nella quale, a partire dal mese di maggio, la forza lavoro verrà ridotta di 450 unità, pari al 25% degli occupati.

La società ha fatto sapere che le posizioni che verranno eliminate riguarderanno i settori ricerca e sviluppo, produzione, vendite e marketing, così come le funzioni amministrative, ma che non ha intenzione di chiudere definitivamente uffici o stabilimenti.

“La decisione rientra in un piano di ristrutturazione dell’azienda e ci permetterà di rimanere competitivi in un mercato in continuo cambiamento”, spiega Yuji Matsue, CEO di Eisai. “La società coninua ad essere focalizzata al mercato degli Stati Uniti. Grazie alla riorganizzazione avremo le risorse per supportare lo sviluppo dei nostri prodotti di fase avanazata e del nostro portfolio attuale di farmaci”.

Si tratta del secondo piano di ristrutturazione dell’azienda giapponese che nel 2011 aveva già ridotto l'organico di 600 posizioni negli Stati Uniti, pari a circa il 20% della propria forza lavoro.
 

SEZIONE DOWNLOAD