Eli Lilly Italia, alla guida della direzione medica arriva Omolara Rashidat Adetunji

Business

Si chiama Omolara Rashidat Adetunji, e sarà la nuova direttrice medica di Lilly Italy-Hub. Laureata in medicina all'University of Ibadan in Nigeria, con una specializzazione in medicina interna al West African College of Physicians, successivamente ha ottenuto un dottorato in medicina metabolica e cellulare presso l'Università di Liverpool, in Inghilterra. Omolara (Lara), che lavora in Lilly da 11 anni, ha ricoperto varie posizioni all'interno della direzione medica e lascia la direzione dell'area medica diabete in Lilly International. 

Si chiama Omolara Rashidat Adetunji, e sarà la nuova direttrice medica di Lilly Italy-Hub. Laureata in medicina all’University of Ibadan in Nigeria, con una specializzazione in medicina interna al West African College of Physicians, successivamente ha ottenuto un dottorato in medicina metabolica e cellulare presso l’Università di Liverpool, in Inghilterra. Omolara (Lara), che lavora in Lilly da 11 anni, ha ricoperto varie posizioni all’interno della direzione medica e lascia la direzione dell’area medica diabete in Lilly International.

Assumerà le funzioni fino ad ora ricoperte da Gianluca D’Anzeo, che dopo 9 anni in Lilly Italia, si unisce al team globale medico nel ruolo di Senior Medical Director-Disease Strategy in Biomedicines, nella sede Lilly a Indianapolis (USA). D’Anzeo nel nuovo ruolo contribuirà a portare il punto di vista medico nella definizione della strategia globale dei nuovi prodotti nell’area immunologia e dolore.

Lilly Italia, con il suo personale altamente qualificato (il 58% ha un titolo di laurea) e diversificato, ha una forte componente femminile (il 42% degli occupati, contro una media del 25% dell’intero comparto manifatturiero, e il 46% dei quadri e dirigenti donna). Inoltre il leadership team multiculturale, caratterizzato da solide competenze, da piena parità di genere e da 6 diverse nazionalità rappresentate, è centro d’eccellenza di un Hub con 27 Paesi tra Italia, Russia, Europa centrale e dell’est e Israele.



“In Lilly – commenta Huzur Devletsah, AD e presidente di Lilly Italy Hub – siamo orgogliosi che uno dei talenti dell’affiliata italiana entri a far parte del team globale per la definizione della strategia dei nuovi prodotti. Inoltre sono fiduciosa che l’arrivo di Lara con la sua solida esperienza nella ricerca medica e nelle sperimentazioni cliniche arricchirà la squadra italiana. Siamo impegnati a rendere la nostra organizzazione inclusiva e innovativa al fine di creare medicine che migliorino la qualità di vita delle persone nel mondo.”
SEZIONE DOWNLOAD