Per il vaccini il 2008 è stato un altro anno in fortissima ascesa. Rispetto al 2007 le vendite, che hanno raggiunto i 19,2 miliardi di dollari, sono
aumentate del 21,5%.  Ma questo potrebbe essere solo l'inizio di una ulteriore espansione che entro il 2013 potrebbe portare al raddoppio delle vendite di questi farmaci. Questo è uno dei dati più significativi del report "Vaccines 2009: World Market Analysis, Key Players, and Critical Trends in a Fast-Changing Industry" messo a punto dalla società di analisi di mercato Kalorama Information.

La crescita sarà determinata dalla disponibilità di nuovi farmaci e dall'aumento dell'utilizzo di vaccini, sia nella popolazione pediatrica che nei soggetti adulti.
Le vendite saranno sospinte anche dalla disponibilità di nuovi vaccini, come quelli per la meningite, influenza suina, malaria, encefalite giapponese, così come dalle nuove combinazioni di vaccini. Ad esempio  il vaccino Penacel di Sanofi Pasteur, che protegge contro pertosse, difterite, tetano e poliomielite e Haemophilus influenzae di tipo B, e  Kimrix di GlaxoSmithKline che protegge con pertosse, difterite, tetano e polio.