Gilead Sciences ha  contrattaccato rispondendo alla rivale AbbVie nella guerra commerciale per affermare i costosi farmaci epatite C. Lunedì scorso la società califorrniana ha ottenuto l'accesso esclusivo ai pazienti le cui prescrizioni sono gestite da CVS Health, il secondo più grande gestore di pharmacy benefits management degli Usa.

CVS ha reso noto che renderà Harvoni (sofosbuvir  e ledipsavir) e Sovaldi (sofosbuvir), i due farmaci antiepatite C sviluppati da Gilead, l'opzione esclusiva per i pazienti che aderiscono al suo servizio, nonché per i pazienti che CVS gestisce  per conto di Medicare e Medicaid.

CVS non ha detto di quanto Gilead abbia tagliato i prezzi dei due farmaci. In realtà, non ha nemmeno specificato se la casa farmaceutica con sede in California ha offerto uno sconto. Un portavoce CVS ha detto a Bloomberg che l suo obiettivo era quello di "creare la soluzione con minire costo per l'intera popolazione di pazienti con tutti i genotipi di epatite C."

La mossa è una risposta alla decisione presa il mese scorso da Express Scripts, ila più grande società americana di pharmacy benefits management, per fare di Viekira Pak, il farmaco antiepatite di AbbVie, l'opzione esclusiva per la maggior parte dei di pazienti con epatite C che aderiscono al suo programma.. AbbVie ha guadagnato questa posizione offrendo ciò che Express Scripts ha definito come uno sconto significativo, ben al di sotto del prezzo di listino di Viekira Pak che è di $ 83.319 per un tipico ciclo di 12 settimane di trattamento.

Si stima che CVS gestisca 25 milioni di pazienti, più o meno gli stessi di Express Scripts con cui prima di Natale si è accordata AbbVie.

La mossa di Express Scripts ha causato un forte calo delle azioni di Gilead e di molti altri titoli biotech perché indica una strada dalla quale forse non si tornerà più indietrro, cioè quella della contrattazione con ogni singola società di  pharmacy benefits management , il che ovviamente porterà a una riduzione dei prezzi, che in Usa sono i più alti del mondo.

Lunedi, dopo che è stata annunciata la decisione di CVS, le azioni di Gilead sono salite del 2 per cento a 96,79 dollari, mentre le azioni di AbbVie sono scese di quasi il 2 per cento a 64,68 dollari.

Geoffrey C. Porges, analista di biotecnologie a Sanford C. Bernstein & Company, ha detto che una volta che Gilead è stata esclusa da Express Scripts, aveva un forte incentivo a trovare un accordo con CVS ", al fine di garantire un livello ragionevole di accesso e anche per evitare una percezione troppo negativa di accesso a questi farmaci per le persone meno abbienti ".

Mentre i medici hanno salutato entrambi i farmaci di Gilead come granbdi innovazioni, alcuni piani di salute, i gestori di alcuni programmi statali, come Medicaid e quelli per i sistemi carcerari, avevano detto che non potevano permettersi di trattare tutti a quei prezzi. Più di tre milioni di persone negli Stati Uniti sono infettati con il virus dell'epatite C, che gradualmente distrugge il fegato.

La guerra dei prezzi dei farmaci anti epatite C è appena iniziata. Anche altri Payors non sono proprio dell’idea di sborsare il prezzo pieno dei farmaci adesso disponibili: $83.319 per 12 settimane di Viekira, $84 mila per un ciclo di 12 settimane di trattamento con Sovaldi o i $94.500 $ che costa la cura con Harvoni.

Questi stakeholders stanno guardando con molta attenzione ogni mossa dei contendenti: PBM Catamarano ha già detto che avrebbe valutato con attenzione la rispposta di Gilead alla mossa di AbbVie, e il mese scorso J. Mario Molina CEo di Molina Healthcare ha detto che la sua società " esaminerà in profondità le implicazioni di questi accordi . "

Steve Miller, a capo di Express Scripts, ha sempre avuto un atteggiamentpo molto critico dei prezzi dei nuovi farmaci e ha detto che la loro decisione va anche a tutto vantaggio degli altri contribuenti. " Non ci sarebbero stati sconti se non avessimo fatto quello che abbiamo fatto ", ha dichiarato lunedi al Financial Times. "In AbbVie abbiamo trovato un partner che ha cambiato l'intera dinamica del mercato. La decisione di oggi di CVS è una naturale estensione del buon lavoro che abbiamo fatto noi. "

Per il 2016, Miller dice che “sarà un anno ricco di popportunità di risparmio" e che la sua società “avrà un occhio attento ai farmaci per aree come il diabete, l'ipertensione polmonare e l’artrite reumatoide” . "Se ci sono pochi soldi e un sacco di nuovi farmaci, la pressione sui vecchi farmaci aumenterà ", aveva affermato nel mese di dicembre Gal Reuters, analista di Bernstein Ronny.