Massimo Scaccabarozzi è stato eletto oggi all'unanimità alla presidenza di Farmindustria per il secondo mandato (2013-2015) dall'Assemblea dell'Associazione. Lo rende noto l'associazione delle imprese del farmaco.

Scaccabarozzi - milanese, 53 anni, laureato in Farmacia - è Presidente e Amministratore Delegato Janssen-Cilag. Presidente di Farmindustria dal giugno 2011 e componente della Giunta di Confindustria, ha ricoperto diverse cariche nel mondo associativo tra cui quella di Presidente IAPG (Italian American Pharmaceutical Group), gruppo delle aziende italiane a capitale americano, componente di Farmindustria.

L'Assemblea ha, inoltre, eletto il Comitato di Presidenza composto da cinque vice-presidenti: Lucia Aleotti (Menarini), Maurizio de Cicco (Roche), Francesco De Santis (Italfarmaco), Daniel Lapeyre (Sanofi), Emilio Stefanelli (Istituto Biochimico Nazionale Savio).

Del Comitato di Presidenza fanno parte anche: Pierluigi Antonelli (MSD Italia), Nicola Braggio (Astrazeneca), Alberto Chiesi (Chiesi Farmaceutici), Daniele Finocchiaro (GlaxoSmithKline), Andrea Montevecchi (Sigma Tau), Giorgio Rende (ICI Rende).

Scaccabarozzi inizia la sua carriera nell’area commerciale di un’importante società farmaceutica multinazionale. Dopo aver ricoperto ruoli di crescente responsabilità e dopo un’importante esperienza gestionale nel Regno Unito, nel 2001 approda a Janssen-Cilag SpA (Janssen Italia), società farmaceutica del gruppo Johnson & Johnson presente sul territorio italiano con un’organizzazione commerciale e un polo produttivo tra i più moderni e tecnologicamente avanzati in Italia. Qui riveste dapprima il ruolo di Direttore Generale e quindi di Amministratore Delegato.