Circa un mese fa Pfizer si è fatta scappare ratiopharm, l'azienda di generici finita preda dell'israeliana Teva.  Adesso, secondo quanto riporta la testata brasiliana Valor Economico, Pfizer avrebbe messo gli occhi su Teuto, società brasiliana di medie dimensioni, specializzata nei farmaci generici.

Con sede nello stato di Goias, situato nella parte centrale del Brasile, lo scorso anno Teuto ha generato un fatturato di 171 milioni di dollari. Tra i prodotti a listino vi sono farmaci di svariate classi terapeutiche, inclusi analgesici, antifungini, antinfiammatori e antibiotici.

Uno dei motivi per il possibile interesse di Pfizer è l'imminente scadenza sul territorio brasiliano dei brevetti di alcuni farmaci importanti per l'azienda. Pochi giorni fa un tribunale brasiliano ha stabilito che il brevetto di Viagra scadrà il prossimo 20 giugno.
Anche altre aziende, fra cui GlaxoSmithKline, la solita Teva e il gruppo finanziario Blackstone Group sarebbero interessate a Teuto. Vedremo chi la spunterà.