Genzyme Corporation ha annunciato di aver stretto un accordo per l'acquisizione da Bayer HealthCare dei diritti a livello mondiale di Campath (alemtuzumab), divenendo così la principale responsabile dello sviluppo e della commercializzazione di questo potenziale trattamento innovativo per la Sclerosi Multipla. 
Bayer continuerà, in parte, a sostenere finanziariamente lo sviluppo di Campath per la Sclerosi Multipla e manterrà un'opzione per la co-promozione del prodotto fino all'approvazione.
Genzyme assumerà inoltre l'esclusiva responsabilità per le vendite e la commercializzazione a livello mondiale di Campath per la leucemia linfocitica cronica a cellule B (B-CLL), per l'indicazione di utilizzo quale agente singolo per i pazienti di prima linea e già trattati in precedenza per questa patologia.  Bayer manterrà il diritto di sviluppare e commercializzare Campath nelle indicazioni di trapianto di organo solido. Oltre a Campath, l'accordo prevede anche la cessione dei farmaci Fludara (fludarabina) e Leukine (sargramostim), che ampliano la presenza commerciale di Genzyme in campo onco-ematologico.

L'accordo è del tipo earn-out, cioè Bayer riceverà i pagamenti in base al raggiungimento degli obiettivi economico-finanziari contenuti nell'accordo. Non sono quindi previsti pagamenti preliminari per i diritti su questi tre farmaci.
La transazione porterà a Genzyme, nel 2009, indicativamente 185 milioni di dollari di ricavi in campo oncologico e oltre 700 milioni nei 3 anni successivi. Per i farmaci oncologici Fludara, Leukine e Campath/MabCampath, Bayer riceverà pagamenti straordinari in base all'utile annuo, per un tetto massimo di 500 milioni di dollari o per la durata di 8 anni. Inoltre, Bayer potrà ricevere 150 milioni di dollari con pagamenti scaglionati a partire dal 2011 se verranno raggiunti determinati utili annuali nel corso di un periodo di 3 anni.
Dopo l'approvazione di alemtuzumab nella SM, Genzyme riconoscerà a Bayer pagamenti proporzionati ai profitti fino a quando non sarà raggiunta la cifra di 1,25 miliardi di dollari.

Alemtuzumab è un anticorpo monoclonale umanizzato che si lega ad un bersaglio specifico, il CD52, presente sulla superficie cellulare, promuovendo la distruzione delle cellule-bersaglio da parte del sistema immunitario dell'organismo. È il primo e unico anticorpo monoclonale approvato dall'FDA per i pazienti affetti da B-CLL.
Lo studio di fase 2 condotto con alemtuzumab nella SM, pubblicato sul New England Journal of Medicine, ha mostrato che i pazienti affetti da SM in fase attiva precoce recidivante-remittente, hanno avuto una significativa riduzione del rischio di sostenuta progressione della disabilità  e del numero di ricadute annuali dopo soli 2 cicli annuali di alemtuzumab, rispetto al farmaco di comparazione attiva  interferon beta-1a, terapia. In seguito all'accordo, circa 330 persone che costituiscono il personale commerciale di Bayer specializzato sui 3 farmaci, entreranno a far parte della struttura operativa globale di Genzyme.

Genzyme acquisirà a Seattle il nuovo sito produttivo di sargramostim per un importo di 75-100 milioni di dollari e assumerà il personale operativo dell'impianto a seguito della sua approvazione da parte dell'FDA, attesa nel 2010.