Nuovo accordo che dovrebbe consolidare la supremazia di Gilead nei farmaci contro l'HIV. L'azienda californiana ha siglato un'alleanza con Tibotec, azienda consociata di Johnson & Johnson, per lo sviluppo di una pillola trivalente che combinerà insieme Truvada (emtricitabina 200 mg e  tenofovir disoproxil fumarato 300 mg)  con un nuovo inibitore non nucleosidico della transcrittasi inversa  (rilpivirine, nota anche con la sigla TMC278) sviluppato da JnJ e attualmente in fase III.
L'accordo prevede che Gilead investa 101 milioni di dollari e JnJ fornisca rilpivirine con il 30% di sconto.
La nuova pillola dovrebbe essere messa in commercio nel 2011 e sarà in diretta competizione con Atripla, sempre di Gilead. Atripla contiene i due componenti di Truvada più Sustiva, di Bristol-Myers Squibb, un farmaco quest'ultimo che nel 2013 perderà la copertura brevettuale.

Gilead sarà responsabile per la produzione, registrazione e distribuzione della nuova pillola trivalente.
J&J continuerà a lavorare per lo sviluppo e l'approvazione di rilpivirine come farmaco a sé stante.
Tra i vantaggi della nuova combinazione vi sarà anche un miglior profilo di tollerabilità e una pillola più piccola di quella di Atripla, quindi più facile da assumere.