Gilead ha siglato un accordo  del valore di 120 milioni di dollari che la porterà ad acquisire CGI Pharmaceuticals. La maggior parte della somma verrà pagata in cash, una parte sulla base del raggiungimento dei milestones pre determinate. Fondata nel 2000 dall'Università di Yale, CGI Pharmaceuticals è una società a capitale privato con sede a Branford nel Connecticut.

Insieme ad altre aziende biotech e a primarie aziende farmaceutiche, come Pfizer, Serono, Lilly, Affymetrix, e Schering AG, l'azienda ha utilizzato un approccio di sviluppo unico che unisce la  chimica alla genetica  noto come "ASKA" (Analog Sensitive Kinase Alleles) che ha consentito di meglio comprendere la funzione delle chinasi.
CGI ha un know how nell'area della biologia delle protein chinasi di cui possiede una raccolta di 50mila piccole molecole che potrebbero essere sviluppate come potenziali inibitori. Da queste ricerche potrebbero derivare farmaci per la cura di patologie infiammatorie, inclusa l'artrite reumatoide.

Le chinasi sono enzimi in grado di trasferire gruppi fosfato da molecole donatrici ad alta energia (come l'ATP) a specifici substrati; tale processo è definito fosforilazione. Un enzima che rimuova un gruppo fosfato da un substrato, invece, è detto fosfatasi.
Le chinasi rappresentano il gruppo più grande di enzimi presenti in natura: si tratta molto spesso di molecole strutturalmente molto simili tra loro, ma dotate di una specificità di substrato molto elevata. Si stima che il genoma umano sia in grado di codificare per circa 550 chinasi (e 130 fosfatasi).