Gilead sigla accordo da $2 mld per nuovo anti infiammatorio

Gilead Sciences ha siglato con la biotech belga Galapagos un accordo del valore massimo di $2mld per assicurarsi i diritti su filgotinib, un inibitore selettivo di Jak1, sembra essere sicuro ed efficace nei pazienti con artrite reumatoide e morbo di Crohn. Gilead pagherà a Galapagos $300 milioni e investirà nella biotech belga $425 milioni. Inoltre, Galapgos riceverà altri pagamenti, fino a un massimo di $1,35 mld correlati al superamento di milestones regolatorie e commerciali nonché royalties del 20% sulle vendite future.

Gilead Sciences ha siglato con la biotech belga Galapagos un accordo del valore massimo di $2mld per assicurarsi i diritti su  filgotinib, un inibitore selettivo di Jak1, sembra essere sicuro ed efficace nei pazienti con artrite reumatoide e morbo di Crohn.

Gilead pagherà a Galapagos $300 milioni e investirà nella biotech belga $425 milioni. Inoltre, Galapgos riceverà altri pagamenti, fino a un massimo di $1,35 mld correlati al superamento di milestones regolatorie e commerciali nonché royalties del 20% sulle vendite future.

Filgotinib è un farmaco sperimentale che inibisce in modo selettivo JAK1, una molecola che gioca un ruolo importante nei processi infiammatori alla base dell'AR. Il farmaco ha già completato con successo una serie di studi di Fase II e nel 2016 inizierà la Fase III.

L’efficacia del farmaco in pazienti con artrite reumatoide è stata recentemente confermata dai risultati dello studio DARWIN 1, un trial di fase II, i cui risultati sono stati presentati nel corso dell'edizione 2015 del congresso ACR, recentemente tenutosi a S. Francisco. Lo studio ha documentato un miglioramento significativo dei segni e dei sintomi dell'AR grazie al trattamento con filgotinib. Inoltre, non sono state documentate differenze con il placebo relativamente all'incidenza di eventi avversi seri.