GlaxoSmithKline ha ceduto un terzo della sua partecipazione nella sud africana Aspen Pharmacare portando a casa 698 milioni di dollari. La sua quota, acquisita nel 2009, scende dal 19% al 12,4%. Gsk mantiene un posto nel board di comando dell’azienda, la più importante in Africa con una forte presenza anche in Oriente.

Due mesi fa, GlaxoSmithKline aveva ceduto ad Aspen il portfolio di farmaci antitrombotici (fondaparinux, fraxiparina e nadroparina) per un controvalore di 700 milioni di sterline pari a 1,13 miliardi di dollari.  All’azienda sud africana passerà anche il sito produttivo francese di Notre Dame de Bondeville, dove vengono prodotti questi farmaci.

Nel 2012 questi farmaci, i cui brand sono Arixtra e Fraxiparina, hanno generato un fatturato per Gsk pari a £420 milioni, pari a 490 milioni di euro.

Aspen Pharmacare è la più grande società farmaceutica del continente africano. Produce farmaci branded e generici che vengono venduti in oltre 150 Paesi. Nel 2012 il fatturato è stato di 1,139 miliardi di euro (+23% sul 2011). A livello mondiale è la nona società di generici.