GSK vende una parte dei farmaci OTC?

Business
Secondo quanto riportato dal Financial Times, GlaxoSmithKline avrebbe deciso di cedere una serie di prodotti OTC non ritenuti strategici per lo sviluppo dell'azienda. Alla vendita, che potrebbe portare un incasso 1,5 miliardi di sterline (2,4 miliardi di dollari), sarebbero interessati due società di private equity,  Bain Capital e Blackstone, ma anche il gigante farmaceutico tedesco Boehringer Ingelheim. Nessuna delle aziende coinvolte ha commentato la notizia.

Lo scorso mese di aprile, GSK ha identificato un gruppo di 19 prodotti cosiddetti “non-core” cioè slegati dal resto del listino e con minior potenziale di crescita, che l’azienda ha deciso di dismettere. Tra questi troviamo il dimagrante Alli, l’antiinsonnia Nytol, l’analgesico Solpadeine, il prodotto per l’igiene femminile Lactacyd e il multivitaminico Abtei.

Questi farmaci vengono venduti in Usa e in Europa. Tutti insieme lo scorso anno hanno generato un fatturato di 1,5 miliardi di sterline, e ipotizzando vengano venduti a tre volte il loro fatturato, un multiplo applicati a prpoditti a reddività intermedia, si arriva a un valore complessivo di 1,5 miliardi di sterline, che è quanto potrebbe incassare Gsk dalla loro vendita.

Secondo fonti confidenziali, la prima tornata di incontri con gli aspiranti acquirenti si sarebbe svolta lo scorso 8 agosto mentre una decisione finale dovrebbe essere presa tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, in modo da concludere tutto entro la fine dell’anno. A gestire l’affare è stata chiamata e' la banca d’investimenti  Goldman Sachs.

Altre società erano interessate all’affare, come la società di investimenti Thomas H Lee, Advent International e Cinven, così come alter società farmaceutiche quali Bayer, che ha una divisione Otc molto ben posizionata, e la belga Omega Pharma. Non è chiaro se queste società sono ancora in lizza o meno.

Dopo questa “pulizia” del listino OTC, Glaxo si concentrerà in tre settori del consumer care: igiene orale, benessere e nutrizione, aree in cui possiede brand molto noti quali  Sensodyne, Panadol and Horlicks.

Una volta completata la cessione, il business Otc che rimarrà in Glaxo avrà un fatturato annuo di 4,5 miliardi di sterline (dato 2010). Nel periodo 2007-2010, le vendite di questi farmaci sono aumentate a un tasso annuo di crescita composto (CAGR) del 6%.