Hiv, accordo tra ViiV e Janssen per primo farmaco long acting a due componenti

Business

ViiV Healthcare ha formalizzato la sua collaborazione con Janssen per lo sviluppo in fase III e la successiva commercializzazione di un farmaco costituito dalla combinazione delle formulazioni iniettabili e a lunga durata d'azione di cabotegravir (ViiV Healthcare) e rilpivirina (Janssen). Come parte di questo accordo, entro la metÓ 2016 le due societÓ prevedono di avviare un programma di fase III per valutare l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilitÓ della combinazione di farmaci.

ViiV Healthcare ha formalizzato la sua collaborazione con Janssen per lo sviluppo in fase III e la successiva commercializzazione di un farmaco costituito dalla combinazione delle formulazioni iniettabili e a lunga durata d'azione di cabotegravir (ViiV Healthcare) e rilpivirina (Janssen).

Come parte di questo accordo, entro la metà 2016 le due società prevedono di avviare un programma di fase III per valutare l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità del regime a due farmaci iniettabili e a lunga durata di azione.

Le formulazioni a lunga durata d'azione di cabotegravir (CAB LA) e rilpivirina (RPV LA) sono attualmente oggetto di studi di fase II  come trattamento di mantenimento iniettabile per i pazienti con infezione da HIV che hanno raggiunto la soppressione virale. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare una volta al mese oppure ogni due mesi.

Cabotegravir (GSK1265744) è un inibitore dell’integrasi di seconda generazione, ed è chimicamente analogo al dolutegravir. Il farmaco ha le stesse caratteristiche virologiche del dolutegravir in particolare un’elevata barriera genetica che fa sì che il virus più difficilmente vada incontro a mutazioni e dia poi luogo a resistenze.

Cabotegravir è sviluppato in due formulazioni: quella orale a somministrazione once a day e quella iniettiva (intramuscolo) a somministrazione ogni 8 settimane (terapia dell’Hiv) oppure ogni 12 settimane (prevenzione dell’Hiv nei soggetti ad alto rischio, i cosiddetti PrEP regimens).

"Come azienda impegnata per l'innovazione nel campo dell'HIV, questo accordo con Janssen ci permetterà di progredire lo sviluppo della prima terapia a lunga durata d'azione, costituita da due farmaci iniettabili ", ha detto Dominique Limet, CEO di ViiV Healthcare. "Se avrà successo, questo regime offrirebbe persone affette da HIV che hanno raggiunto la soppressione virale un'opzione alternativa al quotidiano regime orale a base dii tre farmaci."
Mentre l'HIV è oggi considerato una condizione cronica gestibile per maggior parte delle persone, ci sono ancora sfide di trattamento che continuano a influenzare la vita delle persone che vivono con l'HIV; che possono includere la tollerabilità, la sicurezza, programmi di dosaggio, interazioni farmacologiche e aderenza alla terapia.

Si tratta del secondo accordo di sviluppo stipulato da ViiV con Janssen. Nel giugno 2014 le due società hanno stipulato un accordo per sviluppare e commercializzare una compressa che combina dolutegravir la  rilpivirina. Nel maggio 2015 ha preso il via un programma di studi clinici di fase III per valutare la sicurezza e l'efficacia di entrambi i farmaci, come trattamento di manutenzione per pazienti con HIV-1 è iniziata.
SEZIONE DOWNLOAD