SIFI, azienda italiana leader nello sviluppo di soluzioni per le patologie oculari, e NovaMedica, azienda farmaceutica russa, hanno siglato un accordo commerciale esclusivo per la commercializzazione da parte di NovaMedica di otto prodotti, sviluppati e dati in licenza da SIFI, per il trattamento di un ampio range di patologie oftalmiche in Russia e nei paesi del CSI.
Tali prodotti includono farmaci dispensati su prescrizione per trattare i pazienti da sottoporre a interventi chirurgici o affetti da infezioni e patologie oculari infiammatorie.

In particolare il portafoglio prodotti include le due formulazioni di lacrime artificiali sviluppate per trattare le forme di dry eye che derivano da alterata o ridotta produzione di film lacrimale. Inoltre tre antibiotici, disponibili in formato multi-dose, per il trattamento delle infezioni oculare esterne. Inoltre, vi è un corticosteroide solubile in acqua indicato per il trattamento delle infiammazioni, incluse le infiammazioni post-chirurgiche, e delle allergie.

Tutti i farmaci sono stati sottoposti a studi clinici e sono registrati in Russia e nell’Unione Europea.

NovaMedica ha in programma di avviare la vendita di alcuni di questi prodotti in Russia nel corso di quest’anno.
“Insieme ad altri prodotti farmaceutici avanzati già inseriti nella pipeline di NovaMedica, i prodotti SIFI contribuiscono alla creazione di un portafoglio NovaMedica bilanciato che comprende farmaci e terapie esistenti per soddisfare le necessità degli oculisti e dei pazienti in un’ampia gamma di condizioni oculari.”

Ha dichiarato Fabrice Egros, Coo di NovaMedica, “Questa partnership ci consente di rendere rapidamente disponibili per i pazienti russi le terapie più avanzate in ambito oftalmico, un elemento chiave nelle nostre strategie di breve e lungo termine.”

“Siamo soddisfatti di poter rafforzare la nostra rete internazionale di distribuzione attraverso l’accordo con NovaMedica”, ha dichiarato Stefano Salvati, CEO di SIFI, “La nostra cooperazione porta ad un ampio ed effettivo accesso al mercato oftalmico in rapida espansione in Russia e negli altri paesi del CIS. Questo accordo offre anche un’opportunità per ulteriori occasioni di business congiunto e, indubbiamente contribuirà ad una più ampia disponibilità di terapie oculari avanzate per i pazienti russi”.