IMS Health, società leader a livello mondiale nella offerta di servizi informativi e di soluzioni tecnologie dedicate al mondo healthcare, ha completato la preannunciata acquisizione del business CRM (Customer Relationship Management) e Strategic Data di Cegedim, azienda leader nella fornitura di soluzioni CRM per il settore farmaceutico.

Con questa acquisizione IMS Health rafforza la sua presenza in area tecnologica diventando leader nell’offerta di servizi CRM, automatizzazione dei processi di marketing e soluzioni per le attività di comunicazione multicanale. E’ in grado così di offrire alle aziende nuovi strumenti con grandi potenzialità per far fronte alla crescente richiesta di soluzioni integrate.

Sergio Liberatore, Amministratore Delegato IMS Health Italia spiega: “A seguito di questa acquisizione, come ha ricordato il  nostro CEO Ari Bousbib, diamo il benvenuto a nuovi colleghi molto esperti in ambito tecnologico. Il nostro nuovo team metterà a disposizione dei clienti un bagaglio di competenze uniche e altamente specializzate”. 

L’accordo farà si che i due principali prodotti di Cegendim, il OneKey Reference Database e la piattaforma Mobile Intelligence CRM passino sotto la gestione di IMS. Anche i circa 4500 dipendenti di Cegedim dedicati a questi servizi entreranno a far parte di IMS.

Cegedim aveva come priorità la riduzione del debito e inoltre la divisione CRM aveva vendite stagnanti. Nel 2013 i ricavi di tali divisione erano stati di $570 milioni. I servizi di Cegedim appena comperati da IMS sono venduti in 80 Paesi e servono per la sales effectiveness e per l’ottimizzazione dei programmi di marketing, anche su diversi canali. Il database  OneKey Reference Database fornisce dati su 13,7 milioni di medici operanti in tutto il mondo.

IMS Health è la più grande società al mondo nella business analytics del settore dell'healthcare, leader mondiale nella fornitura di informazioni e consulenza alle società farmaceutiche e di dispositivi medici. La società opera in oltre 100 Paesi, tra cui il nostro, e impiega 9.500 dipendenti. Nel 2014 ha realizzato $2,641 miliardi di fatturato.