Nuovi dati appena diffusi dalla società specializzata  Burrill & Company  rivelano che la spesa in ricerca e sviluppo per prodotti biotecnologici risulta in crescita del 3% e nel 2008 ha raggiunto i 65.2 miliardi di dollari.
Le aziende farmaceutiche iscritte a PhRMA, la nostra Farmindustria, da sole hanno investito $50.3 miliardi (+5%) mentre le alter imprese, in genere start up, stanno maggiormente risentendo della crisi e hanno visto ridursi i loro investimenti, passati dai 15,3 miliardi del 2007 ai 14,9 del 2008. Secondo i dato diffusi da PhRMA, comprendendo anche le molecole di sintesi tradizionale, sono attualmente oltre 2900 i nuovi farmaci in sviluppo, di cui 750 per la cura del cancro, 312 per le malattie cardiache, 150 per il diabete, 109 per l'HIV e 91 per l'Alzheimer.