Dopo il fallimento di uno studio di fase II, Gilead Sciences ha deciso di interrompere lo sviluppo del farmaco  cicletanina nell’ipertensione arteriosa polmonare.

Lo studio, un trial condotto in doppio cieco e controllato verso placebo che ha arruolato 162 pazienti, era stato disegnato per valutare l’efficacia e la sicurezza del farmaco nei pazienti con ipertensione pomonare. Il farmaco però non ha superato l’end point primario che consisteva nel test del cammino in 6 minuti (in inglese six minutes walking test, 6MWT). 

La cicletanina è un farmaco ad azione diuretica sviluppato dalla francese Ipsen e in commercio in alcuni paesi europei per la terapia dell’ipertensione. In Francia il farmaco è commercializzato dall’italiana Recordati con il marchio Tenstaten. Gilead era entrata in possesso dei diritti di cicletanina nell’ipertensione arteriosa polmonare nel 2008 rilevandola dalla società di investimenti Navitas Assets con un pagamento inziale di 10,9 milioni di dollari mentre altri pagamenti erano previsti al superamento delle milestones cliniche, regolatorie e commerciali.

Gilead è già presente nel settore dell’ipertensione arteriosa polmonare con il farmaco ambrisentan, un inibitore dei recettori dell’endotelina che in tutti i Paesi, fatta eccezione per gli Usa,  viene commercializzato da GlaxoSmithKline.