Passa di mano la banca dati della società italiana Merqurio, attiva nei servizi per il settore farmaceutico. L'acquirente è l'americana Veeva Systems, specializzata in soluzione web based per la sales force effectiveness e altri servizi rivolti alle direzioni commerciali e medica delle società farmaceutiche e delle life sciences.

Fondata circa 20 anni fa, Merqurio ha sede a Napoli e attualmente occupa circa 150 persone con un giro di affari di 15 milioni di euro. La società è attiva dei settori dell’e-detaling, telemarketing e come contract sales organization.

Merqurio ha ceduto a Veeva Systems il database dei medici e delle strutture sanitarie italiane, per un totae di 300mila medici, catalogati e profilati.

Fondata nel 2007, Veeva ha il quartier generale nell’area di San Francisco Bay Area, con uffici a Philadelphia, Columbus, Toronto, Barcellona, Budapest, Londra , Parigi, Beijing, Shanghai, Osaka, Tokyo, Sydney e Singapore.

"Siamo lieti di poter offrire i nostri dati e servizi alle imprese impegnate nelle scienze della vita nel mercato italiano," dice Francesca D'Angelo, vice presidente di Veeva OpenData per il mercato europeo. "Stiamo portando un approccio “customer-first” per il mercato europeo con dati attendibili e servizi veloce, lasciando alle aziende nostre clienti la possibilità di utilizzare pienamente i dati che acquistano, senza restrizioni."

"Veeva OpenData è una svolta per il settore delle scienze della vita," dichiara Salvatore Ruggiero, Amministratore Delegato di Merqurio. "L'approccio 'aperto' di Veeva permette alle aziende di utilizzare i dati dove, quando, e come ne hanno bisogno. E lo sviluppo di una soluzione completa che fornirà i dati dei clienti in maniera omogenea attraverso le frontiere, è fondamentale per garantire il rispetto della compliance qui in Europa".

Veeva e Merqurio manterranno le partnership già in corso per il mercato italiano e Merqurio potrà sfruttare i servizi di Veeva OpenData per i propri clienti come parte di servizi di marketing multichannel.